Menu Principale

Votaci nella top 100

San Giacomo degli Schiavoni
Piano per il controllo delle popolazioni del cinghiale sul territorio della regione Molise Stampa E-mail
Scritto da Oscar De Lena   
6 marzo 2021 S.Coletta

Cinghiali

La Coldiretti Molise ha accolto positivamente l’approvazione, da parte della Giunta regionale, del “Piano per il controllo delle popolazioni del cinghiale sul territorio della regione Molise”.
Il documento, cha ha ottenuto anche il parere favorevole dell’Ispra (Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale) accoglie le richieste di Coldiretti Molise che da quasi tre anni chiede incessantemente alla regione di attuare misure efficaci per la riduzione del numero dei cinghiali sul territorio regionale, ivi compresa la possibilità per gli imprenditori agricoli, muniti di regolare licenza di caccia, di poter effettuare una difesa attiva dai cinghiali sui propri fondi.
“Finalmente – afferma soddisfatto il delegato confederale di Coldiretti Molise, Giuseppe Spinelli – dopo quasi tre anni di richieste all’assessore all’Agricoltura, Nicola Cavaliere, ed al presidente della Regione, Donato Toma, siamo riusciti ad ottenere la possibilità, per gli imprenditori agricoli, muniti di licenza di caccia, di poter abbattere i cinghiali sui loro fondi”.
I problemi che causano questi animali non si limitano solo alla devastazione di intere colture ma interessano anche l’incolumità degli stessi agricoltori. “Molto spesso – spiega Spinelli, rimarcando l’utilità del Piano – i nostri imprenditori agricoli, a lavoro nei campi, si sono trovati accerchiati dai cinghiali, senza poter fare assolutamente nulla. Adesso, però, verrà data loro la possibilità di difendersi”.
Pur apprezzando il lavoro del Governo regionale, e dell’Assessore Cavaliere in primis, per la redazione e l’approvazione del Piano, Giuseppe Spinelli mette tuttavia in guardia da facili entusiasmi ricordando che, per la risoluzione definitiva del problema, non basta un deliberato  di carattere regionale.
“Nessuno si illuda – afferma ancora Spinelli – che con questo provvedimento risolveremo il problema dei cinghiali. La soluzione definitiva potrà arrivare solo con la modifica della legge 157/92 che regola la caccia sul territorio nazionale”.
“Il passo successivo ora – annuncia il Direttore regionale di Coldiretti, Aniello Ascolese – sarà quello di organizzare, come previsto dal provvedimento, corsi ad hoc per formare i proprietari e conduttori dei fondi, già muniti di licenza di caccia, sulle nuove regole necessarie ad esercitare tale attività, in piena sicurezza e nel rispetto di tutte le norme in vigore. Peraltro, data l’emergenza sanitaria in corso, sarà difficile dare avvio alla formazione in tempi relativamente brevi, essendo necessario attivare i corsi a distanza tramite sistemi informatici di cui non tutti dispongono”.
estratto da Primonumero del 5 mar 2021
 
Ospedale San Timoteo - Punto Nascite, battaglia vinta ma guerra ancora lunga Stampa E-mail
Scritto da Oscar De Lena   
5 marzo 2021 S.Adriano
ospedale_di_termoli_x_sito
“Restiamo vigili, il San Timoteo va potenziato”
Dopo la sentenza del Tar gli avvocati prevedono un possibile ricorso dell'Asrem e invitano a non abbassare la guardia. "L'ospedale va reso funzionante, il principio è stato ribadito dai giudici"
Un punto di partenza e non di arrivo, una battaglia vinta di una guerra ancora lunga. La sentenza del Tar che permette al Punto Nascite dell’ospedale San Timoteo di restare aperto è una buona notizia, anzi ottima. Ma non può certo essere la panacea di tutti i mali per la fragile sanità del Basso Molise. “Restiamo vigili” è il monito dell’avvocato Vincenzo Iacovino, a capo del pool di legali che ha curato il ricorso voluto da 17 sindaci del Basso Molise nel luglio 2019.
“Questa sentenza ha dimostrato che quando la volontà popolare è ben indirizzata a livello tecnico sortisce dei risultati” ha esordito il legale nella conferenza stampa tenuta in modalità telematica nel pomeriggio di giovedì 4 febbraio. Presenti anche gli avvocati Massimo Romano e Vincenzo Fiorini, nonché alcuni sindaci del Basso Molise: Francesco Roberti di Termoli, Roberto Di Pardo di Petacciato, Raffaela Primiani di Ururi, Costanzo Della Porta di San Giacomo degli Schiavoni e nel finale anche Giuseppe Caporicci di Portocannone. Presente per il comitato ‘Voglio nascere a Termoli’ Cinzia Ferrante.
 
Quando nessuno sapeva cosa fosse il "coronavirus" Friggitelli e uova -HD- 17 agosto 2016 San Giacomo Stampa E-mail
Scritto da Oscar De Lena   
4 marzo 2021 S.Casimiro

Friggitelli e uova -HD- 17 agosto 2016 San Giacomo degli Schiavoni (CB)

 

 17 agosto 2016 San Giacomo degli Schiavoni (CB). Ore 21:00 piazza Roma.
Antonio Di Lizio insieme al suo staff organizza una bellissima serata con
"Friggitelli e uova",

sicuramente una novità per il paese.
Un piatto semplice ma molto apprezzato da tanta gente che ha riempito la piazza.
Balli di gruppo con la maestra Renata Gianquitto e i suoi amici.
Bella musica con il mitico Franco e la voce straordinaria di Patrizia.
Un nuovo montaggio video in HD. Riprese e montaggio di Nicola Mastrogiuseppe.

 

 
Domenica 7 marzo "screening di massa" a San Giacomo Stampa E-mail
Scritto da Oscar De Lena   
3 marzo 2021 S.Marino
MESSAGGIO DEL SINDACO DI SAN GIACOMO ALLA POPOLAZIONE
Buongiorno a tutti. Domenica 7 marzo presso il piazzale del campo sportivo sarà effettuato screening volontario e gratuito con tampone antigenico, con il metodo "drive trough" .
(Il sistema “drive through“, che consente di eseguire il test senza che l’utente debba scendere dall’auto).
Di seguito locandina, avviso e modello di domanda che vi prego di portare con voi già compilato, per evitare di allungare l'attesa.

screening_di_massa

screening_regolamento

Clicca qui sotto per scaricarti la domanda per effettuare lo Screening

pag.1

pag.2 
 
Si è spenta circondata dall’affetto dei suoi cari in Taranto, all’età di anni 69, Anna Sorella in Pelilli Stampa E-mail
Scritto da Oscar De Lena   
3 marzo 2021 

anna_sorella
ANNA SORELLA IN  PELLILLI
Ne danno il triste annuncio il marito BRUNO, i figli ERICA, ASSUNTA ed EMILIO, i generi DANIELE e MARIO, la nuora ELISABETTA,  i nipoti e i parenti tutti.
Una benedizione avrà luogo GIOVEDI’ 4 MARZO  alle ore 10:00 nella Chiesa del Cimitero di S. Giacomo degli Schiavoni partendo  dalla CASA FUNERARIA F.LLI BAVOTA VIA DEI ROVERI N° 3 in TERMOLI secondo le disposizioni del nuovo D.P.C.M.
Ai familiari e ai parenti tutti vanno le condoglianze della nostra redazione
 
Contributo per acquisto parrucca pazienti oncologici sottoposti a chemioterapia Stampa E-mail
Scritto da Oscar De Lena   
2 marzo 2021 S.Prospero

domanda_per_contributo_parrucca


clicca sotto per scaricare il modulo della domanda 

pag.1

pag.2 
 
Aggiornamento bollettino covid 28 febbraio ore 18:30 Stampa E-mail
Scritto da Oscar De Lena   
1 marzo 2021 S.Albino
corona-virus
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente: i positivi al tampone da Coronavirus sono 10738, gli attualmente positivi sono 1768, 14 in terapia intensiva e 64 nel reparto di malattie infettive del Cardarelli di Campobasso. 10 sono i ricoverati al Gemelli Molise e 18 al San Timoteo di Termoli. Il totale dei guariti è 8618 e il totale dei deceduti è 352. Sono stati eseguiti 147422 tamponi.
I tamponi processati nella giornata di oggi sono 224, un decesso: uomo di 72 anni di Santa Croce di Magliano. Sono guarite 80 persone.
I 41 positivi sono così distribuiti: 1 Agnone, 1 Baranello, 6 Campobasso, 1 Campomarino, 1 Colletorto, 1 Guglionesi, 1 Montemitro, 1 Ripalimosani, 2 San Giacomo degli Schiavoni, 3 San Martino in Pensilis, 8 Santa Croce di Magliano, 1 Sant'Angelo Limosano, 14 Termoli.
 
COVID -19 Provvedimenti da rispettare nelle differenti zone Stampa E-mail
Scritto da Oscar De Lena   
28 febbraio 2021 S.II di Quaresima
provvedimenti_nelle_diverse_zone
 
Striscione per rivendicare una pubblica sanità più efficiente Stampa E-mail
Scritto da Oscar De Lena   
28 febbraio 2021 
Striscione comparso venerdi all'ingresso di San Giacomo per rivendicare una pubblica sanità più efficiente
striscione_cattiva_sanit
foto di Luigi Rosati
 
Nuova ordinanza anti covid del sindaco di San Giacomo Stampa E-mail
Scritto da Oscar De Lena   
27 febbraio 2021 S.Leandro
Ieri 26 febbraio il sindaco di San Giacomo Costanzo Della Porta,  ha adottato una nuova ordinanza con alcune restrizioni che saranno valide fino al 7 marzo, per il momento.
Il fine è ovviamente quello di evitare ciò che sta succedendo nei comuni limitrofi con i contagi che stanno aumentando pericolosamente.
A San Giacomo la situazione è sotto controllo, per questo ritengo che la prevenzione sia la migliore arma contro il virus, unitamente ai comportamenti responsabili di noi tutti.

ordinanza_del_26_feb.jpg
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 7 di 522