Menu Principale

Votaci nella top 100

Oggi a Termoli, processione a mare di S.Basso Stampa E-mail
Scritto da Oscar De Lena   
3 agosto 2010 S.Lidia
statua_di_S.Basso-icoIniziano oggi, con la processione a mare dei motopecherecci termolesi, i festeggiamenti del patrono S.Basso.
Ma chi era il S.Basso che si venera a Termoli?
"L'Apostolo S. Pietro, nel suo viaggio da Antiochia, per Brindisi e la via Appia, verso Roma, passando per Lucera, vi avrebbe designato Basso come vescovo. Basso, di famiglia lucerina della tribù Claudia, sarebbe finito martire e, in questa città, lo si venera come primo vescovo e martire. Il Corpo del santo però non è più a Lucera. Gli abitanti di Lesina, città edificata dai Lucerini, verso l' anno 842 si appropriarono furtivamente dei Corpi di S. Primiano in Termoli e di S. Firmino a Larino. Per conseguente rivalsa, i Termolani e i Larinati si recarono armati a Lucera, derubandola i primi del Corpo di S. Basso e i secondi di quello di S. Pardo. A Larino si venera tuttora il Corpo di S. Pardo, ed è convinzione comune che sia stato asportato da Lucera."
(dal libro: “ S.Basso da Nizza a Cupra “ di padre Faustino Mostardi)
Con l'occasione di questa festività vogliamo farvi vedere ed ascoltare una poesia a Lui dedicata dall'amico Nicola Palladino, musicista, cantante e poeta termolese.

 

Per lasciare un commento a questo articolo devi essere registrato al sito.