Menu Principale

Votaci nella top 100

Con una doppietta di Milito l'Inter entra nella storia del calcio Stampa E-mail
Scritto da Oscar De Lena   
23 maggio 2010 Pentecoste

inter_camp.ico

Dopo 45 anni l'Inter è di nuovo campione d'Europa. Nella finale di Madrid, il Bayern Monaco è stato battuto 2-0, con una doppietta di Diego Milito («sono felicissimo, una gioia mai provata»). L'argentino ha segnato al 35' e al 70' in una partita in cui la squadra di Mourinho è stata in difficoltà solo nella parte centrale della ripresa.
Solo una squadra che si chiama Internazionale poteva vincere la Champions League schierando un solo giocatore italiano, Marco Materazzi, e nei minuti di recupero. Solo una squadra che si chiama Internazionale poteva vincere Coppe dei Campioni solo con dei tecnici stranieri in panchina: due volte Helenio Herrera, una con José Mourinho. Ma il cuore, l'anima della squadra sono italiani, milanesi, anzi milanesissimi e hanno un solo cognome: Moratti. Alla Grande Inter di Angelo succede la ormai altrettanto Grande Inter del figlio Massimo. Che quest'anno ha vinto, in un meraviglioso crescendo, Coppa Italia, campionato e Champions League. In Italia non c'era mai riuscito nessuno: grandi festeggiamenti dei tifosi interisti sia a S.Giacomo che a Termoli.
 

Per lasciare un commento a questo articolo devi essere registrato al sito.