Menu Principale

Votaci nella top 100

Oggi Guardialfiera, presentazione del libro "Profili biografici, icone e blasoni nei Vescovi di Larino, Termoli e Guardialfiera". di Giuseppe Mammarella Stampa E-mail
Scritto da Oscar De Lena   
3 novembre 2017 S.Silvia

libro_di_G.Mammarella

Oggi a  Guardialfiera, presentazione del libro
"Profili biografici, icone e blasoni nei Vescovi di Larino, Termoli e Guardialfiera".
di Giuseppe Mammarella
responsabile dell'Archivio Storico Diocesano di Termoli-Larino

Larino, Termoli e Guardialfiera: tre Diocesi nella monografia di Giuseppe Mammarella
La presentazione a Guardialfiera, oggi venerdi 3 novembre alle 17,30, con il Vescovo G.De Luca
"E' un testo che interpella, stimola e impegna", rileva mons. Gianfranco De Luca nella sua prefazione al volume di Giuseppe Mammarella "Profili biografici, icone e blasoni nei Vescovi di Larino, Termoli e Guardialfiera".
Un sismografo di rapporti umani nelle nostre comunità; schegge sorprendenti di vita ecclesiale e sociale da cui rifulgono sentimenti d'ascolto, di condivisione di gioia, di rassegnazione; squarci, nei secoli, di storia e di vita; biografie di presuli "che hanno retto le tre Diocesi - prosegue mons. De Luca - oggi racchiuse in un'unica realtà". Il testo viene ufficialmente proposto a Guardialfiera nella Sala mons. Gerardi Conedera ( largo Cattedrale)
Programma:
Introibo di Vincenzo di Sabato, seguono pensieri d'accoglienza espressi dal Sindaco Vincenzo Tozzi e da don Antonio Antenucci, Parroco.
I valori storici, ecclesiali e umani racchiusi nell'opera del Mammarella, passano invece sotto il caleidoscopio del Vescovo De Luca e del dott. Giuseppe Di Perna, presidente del Centro Studi per il Medioevo del Mezzogiorno d'Italia.
Peppino Mammarella - responsabile anche dell'Archivio Storico Diocesano di Termoli-Larino - spiega poi la dinamica ed il risultato del suo impegno ritenuto efficace e culturalmente valido anche dalla Conferenza Episcopale Italiana.
Modera don Costantino Di Pietrantonio, Parroco della Basilica Cattedrale di Larino.
Mentre il Coro "S. Giuseppe" diretto da Maria Teresa Primiano, di S. Martino in P., conferma l'obiettivo della Chiesa di coniugare il patrimonio della cultura, con l'esemplarità e la festosità del canto, inframmezzandolo anche nell'esperienza di raduni e di convegni del popolo di Dio.
Partecipiamo numerosi


 

Per lasciare un commento a questo articolo devi essere registrato al sito.