Menu Principale

Votaci nella top 100

I Proverbi Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
I marete sonne sirpe de cannete, a notte te lecchene e u jurne te sputane
I mariti sono serpi di canneto, la notte ti leccano e il giorno ti sputano

Febbrare curte curte o cchiu meje o cchiu pegge de tutte,
se i jurne ne jessene curte facesse gelè u vine dendre i vutte

Febbraio corto corto è il migliore o e il peggiore tra tutti i mesi,
se i giorni non fossero corti farebbe gelare il vino nelle botti

L’asene letechene e i varele ce sfascene
Gli asini si litigano e i barili si rompono

U ferre ce vatte a’calle a’calle
Il ferro va lavorato quando è caldo

Se a ogne prete vu ncepullè tutte i sere ti u’ musse rotte
Se ad ogni pietra vuoi inciampare, la sera avrai il muso rotto

Meje panze a crepè che robbe a jettè
Meglio una pancia piena che buttare il cibo

Debete tinghe e debete facce, me more e ne le cacce
Debiti ho e debiti faccio, muoio e non me li tolgo

Aguste i debete ce mettene arruste
Ad agosto i debiti si estinguono

Che negozia cambe, che fateje more
Chi commercia vive, chi lavora muore

A lenghe ndè osse ma osse rombe
La lingua non ha ossa ma rompe le ossa

Quande a femmene vò, manghe u dejavele cià po’
Quando la donna vuole, neanche il diavolo la può fermare

A gallene fete da u pezze e nò da u cuterizze
La gallina fa l’uovo dal becco e non dal sedere

Se cchiove a S.Marc casc'ne tutte i flaccene
Se piove a S.Marco ( 25 apr) cascano tutti i fichi fioroni

 

Estratto dal calendario sangiacomese del 2004