Menu Principale

Votaci nella top 100

Gli Schiavoni...ma chi erano costoro? Stampa E-mail
Scritto da Oscar De Lena   

schiavoni-ico25 settembre 2008 S.Aurelia
Pillole di storia sangiacomese. Ma chi erano gli Schiavoni che sbarcati sulle coste dei nostri mari intorno all'anno 1500 si fusero con le popolazioni locali di S.Giacomo sopravvissuti al terremoto del 1456? Riportiamo una breve descrizione circa il carattere di questi nostri antenati estratto da un libro dello scrittore G. Grevembroch pubblicato diversi di anni fa: " Riconosciuti dalla Repubblica Veneta tra i Nazionali, gli Oltramarini o Schiavoni furono i più valorosi, bellicosi, fieri, temutissimi e fedeli soldati della Serenissima Repubblica Veneta; questi soldati valevoli in guerra e in pace, in terra e in mare, si denominauoano Crouati, in seguito Schiauoni, et ora sono detti Oltramarini. Come però il suo paese è dalla parte di tramontana, confina con la Crouazia, e dall'altro di Greco con la Bosnia, che si frappone trà la Schiauonia, e Dalmazia, così il suo vero termine dovrebbe essere Dalamtini........"


Inizialmente i Schiavoni vennero utilizzati come fanteria marina, della quale conservarono la tradizione fino al 1797. Gli eventi storici ci ricordano che molto più tardi vennero impiegati come vera e propria fanteria anfibia, verso il 1645 ed il 1669, nel periodo della Guerra di Candia. Tirando le somme come detto all'inizio, le cronache del tempo ci danno dunque l'idea che gli Schiavoni erano: gente bellicosa, fiera e fedele.( niente niente anche oggi abbiamo conservato questo carattere??!! ). Come gli avvenimenti del tragico 1797 ci confermano.gli Schiavoni furono costretti a salpare per le loro terre natie dal meschino nano Corso ( Napoleone ) che ne temeva l'irruenza. Nel numero di dodicimila circa, nella riva che ancora oggi a Venezia porta il loro nome, riva degli Schiavoni, salutarono la loro Repubblica Veneta con salve di moschetto, tanto da far temere ai giacobini-municipalisti una rivolta da parte degli stessi vista l'approvazione popolare nei loro confronti.......etc.etc...
 

Per lasciare un commento a questo articolo devi essere registrato al sito.