Menu Principale

Votaci nella top 100

Domenica 6 marzo - Prima sfilata del Carnevale di Termoli 2011 Stampa E-mail
Scritto da Oscar De Lena   
5 marzo 2011 S.Adriano
Acqua passata non macina più
CarnevalePer celebrare i 150 anni dell'Unità d'Italia il carnevale termolese di quest'anno  si è ispirato ai personaggi storici più importanti che hanno contribuito a questa unificazione: Garibaldi e Mazzini.
In un unico carro allegorico ci saranno a bordo questi due famosi personaggi, seguirà un lungo corteo con abiti storici  e poi tanta musica, esibizioni e divertimento. Sono questi gli ingredienti base che caratterizzeranno il Carnevale Termolese di quest’anno.  Il programma prevede una prima sfilata domenica 6 con una ripetizione dela sfilata martedì 8 ma su un altro itinerario. Diverse le associazioni e le scuole coinvolte. «Siamo soddisfatti di quello che siamo riusciti a organizzare - ha spiegato l’assessore Vergallo - per quanto riguarda il tema scelto, quello dell’unità ci sembrava un buon modo per avvicinare anche i più piccoli a un argomento storico così importante».Domenica 6 marzo si inizia la mattina. Dalle 10.30 alle 13.30 (con prosecuzione nel pomeriggio dalle 15 alle 17) in piazza Monumento ci saranno spettacoli dedicati ai bambini e organizzati dalla Cooperativa Giocando Giocando. Per la sfilata, invece, il ritrovo è fissato in piazza Donatori di Sangue ( piazzale ex Ospedale) alle 14. Dopo il raduno il corteo  sfilerà per le vie principali del centro: viale Trieste, via Abruzzi, via Cesare Battista, corso Fratelli Brigida, via Roma, Corso Nazionale. Alle 17,  in piazza Monumento, ci saranno esibizioni coreografiche di diverse associazioni che hanno aderito all’iniziativa (tra queste: L’isola che non c’è, Associazione Amici della Musica, Associazione L’Accademia, Studio danza Uno, il gruppo breaker Stretch the floor) e musicali (con la banda dell’Associazione dei Filomusici che accompagnerà la sfilata con brani inerenti sul Risorgimento e l’istituzione musicale Respighi)
Intervenite numerosi.
 

Per lasciare un commento a questo articolo devi essere registrato al sito.