Menu Principale

Votaci nella top 100

E' morto nelle Isole Haway il generale Thomas Rienzi Stampa E-mail
Scritto da Oscar De Lena   
27 dicembre 2010 S.Giovanni
gen.Thomas_Rienzi-icoA 91 anni si è spento qualche giorno fa al Tripler Army Medical Center di Honolulu il Generale Thomas Matthew Rienzi.
Il generale Rienzi era nato a Filadelfia nel 1919. Il padre emigrò ai primi del secolo scorso negli Stati Uniti da Provvidenti piccolo centro del nostro Molise. Quando il generale era ancora bambino, mentre un giorno camminava a fianco del padre, un cavallo della polizia urbana sferrò un calcio al povero padre che, per le ferite riportate, morì subito dopo. Il ragazzino, rimasto orfano, fu preso sotto la protezione della stessa polizia che lo seguì per tutti i suoi studi che si completarono presso la famosa Accademia Militare di West Point dove il giovane Rienzi si laureò nel maggio del 1942.  Subito dopo arrivò in Europa a seguito dell'esercito americano. Nel 1945 fu inviato come comandante del 96° battaglione in Cina, Birmania e India. Tornato in patria acquisì altri titoli frequentando la Scuola Superiore dell'Esercito Forte Monmouth nel New Jersey.  
Nel 1948 il generale Rienzi ottiene il Master in Ingegneria Elettrica presso la University of Illinois e viene assegnato alle Forze Speciali nel New Mexico.Nei 4 anni successivi si occupa di sperimentazioni in armamenti nucleari. Nel 1952, viene inviato al Dipartimento di Pianificazione Militare di Washington e diviene Istruttore Tattico dell'Accademia Militare di West Point. Dopo il completamento dell'Army War College, nel 1957 gli viene affidato il comando del 51°Battaglione in Corea. Dopo la Corea passa tre anni nel Joint Planning and Army Logistics al Senior United States Headquarters nelle Hawaii. Dal 1961 al 1963, il Generale Rienzi diviene Signal Officer for Eighteenth Airborne Corps e Chief of Communications-Electronics, United States Army. Nel mese di marzo del 1965 diventa  Program Manager at the United State Army Materiel Command come Chief of the Combat Surveillance Office and Manager di tutti i sistemi di sorveglianza militare e dei controlli di visione notturna. Nel mese di Maggio 1966 viene promosso Brigadier General e assegnato come Commanding General and Commandant of the United States Army Signal Center and School, Fort Monmouth, New Jersey, la più grande Scuola Militare degli  United States.Durante questo periodo il Generale Rienzi riceve anche un Master of Arts Degree in International Affairs dalla George Washington University e un certificato in Business Management dalla Pittsburgh University. A settembre del 1968, diventa Deputy Commanding General of the First Signal Brigade in Vietnam  e subito dopo Commanding General. In Febbraio del 1969 assume anche l'incarico di Deputy Chief of Staff for Communications and Electronics in Vietnam. La First Signal Brigade era composta da 23.000 soldati  in Vietnam, Thailand, e Laos. Nel Giugno del 1970 assume il comando della United States Army Strategic Communications Command - Pacific, composto da oltre 30.000 persone nell'area dell'Oceano Pacifico. Viene promosso a Lieutenant General in Agosto del 1977 e assume l'incarico di Deputy Director General, Chief of Staff, and Chief Engineer of the NATO Integrated Communications System Management Agency in Brussels, Belgium.
Il Generale era sposato con Claure Moore di Long Branch (NJ). Ha avuto due figli: Claire e Tom. Nel 1979, abbandona la carriera militare e, essendo molto cattolico, era stato ricevuto in visita privata sia dal Papa Giovanni XXIII che dal Papa Paolo VI, studia in tre seminari per diventare diacono.Acquisito il titolo di diacono il generale ritorna ad Honolulu nelle Isole Haway dove aveva fissato la sua residenza per servire la Diocesi Cattolica delle Hawaii e dove esercitò il suo ministero per tutto il resto della sua vita. Si è spento il 15 dicembre scorso; oggi ci saranno i suoi funerali nelle Isole Haway  al National Memorial Cemetery of the Pacific at Punchbowl e successivamente la sua salma sarà trasferita a New Your per essere poi tumulata nel cimitero di West Point , sulle rive del fiume Hudson, a circa 70 Km a nord di New York dove aveva studiato.
Nel mese di maggio del 2006 il generale, per soddisfare un suo grande desiderio, volle venire in Italia per conoscere il paese di provenienza di suo padre: Provvidenti. Accompagnato dalla figlia, da alcuni amici di Provvidenti residenti in America e dal dott. Giovannino De Vito sindaco di Provvidenti per tantissimi anni, venne a visitare il paese dei suoi antenati e rimase affascinato da questo piccolo borgo, dall'affetto dimostratogli da tutti gli abitanti e dalla buona cucina che tanto gli piacque. Il giorno 27 maggio del 2006 l'Associazione dell'Archeoclub di Termoli lo invitò a tenere una conferenza presso il Liceo Classico. Fu una giornata memorabile nell'ascoltare questo illustre e grande personaggio sia per i numerosi  ruoli che aveva ricoperto sia per la sua prestanza fisica ( la sua altezza forse sfiorava i 2 metri tanto che gli amici lo chiamavano "big  Tom").Ci è stato riferito che prima di morire abbia ricordato con immenso piacere questa sua visita in Italia e in modo particolare la calda accoglienza ricevuta a Provvidenti e a Termoli.
Addio generale...ti ricorderemo sempre con grande affetto.Clicca foto1 e foto2 per rivedere qualche momento di quella storica giornata.
 

Per lasciare un commento a questo articolo devi essere registrato al sito.