Menu Principale

Votaci nella top 100

San Giacomo degli Schiavoni
Tre serate di teatro a Guglionesi Stampa E-mail
Scritto da Oscar De Lena   
16 aprile 2015 S.Bernadette

The_sick_rose

THE SICK ROSE

SCRITTO E DIRETTO DA Azzurra De Gregorio
SCENE Michelangelo Tomaro
COSTUMI Marina Miozza
SUONO Rosa Della Sala
CON Giulio Maroncelli, Giandomenico Sale, Carmine Scotto

PRODUZIONE Vanitas Vanitatum
IN COLLABORAZIONE CON Frentania Teatri

IMAGE CREDIT Wellcome Library, London

NOTE DI REGIA
Viviamo in corpi disinfettati, sterilizzati, deodorati, anestetizzati.
Ogni giorno, o più volte al giorno, ci sottoponiamo a pratiche volte a neutralizzare odori che le nostre ghiandole secernono naturalmente ma che, per noi uomini contemporanei, sono diventati disgustosi e nauseabondi. Ogni giorno ci proteggiamo dal ‘contagio’ del mondo esterno assumendo comportamenti e sostanze in grado di preservare la nostra integrità fisica e riducendo al minimo i contatti con corpi estranei.
Sebbene i vaccini ci promettano beate immunità e gli antidolorifici ci disabituino alla sofferenza, i nostri corpi sono ancora fragili e complessi organismi che combattono incessantemente contro la malattia, la sporcizia, la decomposizione, la morte.Poiché, come affermava M. Foucault,“le discipline del corpo e le regolazioni della popolazione costituiscono i due poli intorno ai quali si è sviluppata l’organizzazione del potere sulla vita”, ci ritroviamo intrappolatati in un circolo vizioso di azioni che ci conducono ad abitare il nostro corpo come fosse incompleto senza l’ausilio di prodotti e preparati che ci ‘ripuliscono‘ dalla nostra umanità.E dunque, come il già citato Foucault sosteneva, dato che “la vecchia potenza in cui si simbolizzava il potere sovrano è ora ricoperta accuratamente dall’amministrazione dei corpi e dalla gestione calcolatrice della vita”, pratiche come l’igiene personale e la cura del proprio corpo sono state rapidamente tirate fuori dalla cosiddetta ‘sfera privata’ e trasformate in severe norme dalle quali dipendono l’inclusione e/o l’esclusione sociale. Basti pensare alla sessualità, che è il campo in cui queste norme hanno trovato maggior aderenza ed il cui svolgimento è regolato da rigide prescrizioni e vigilato da specifiche precauzioni.In The sick rose si assiste al progressivo disfacimento fisico e morale di una donna che, abituata a percepire il suo stesso corpo come fosse un perfetto congegno elettronico da programmare e modificare a suo piacimento, si ammala della paura di ammalarsi.La barriera che interpone tra se stessa e il mondo esterno si sgretola di fronte all’evidenza della caducità e della finitezza della propria esistenza e tutte le pratiche di disinfezione che quotidianamente infligge al suo corpo le si ripercuotono contro, scatenando una serie di conseguenze inaspettate.
La donna sopravvive, costruendosi un’identità fittizia attraverso cui nega la propria corporeità (il suo essere capace di produrre una vasta quantità di fluidi corporali, i suoi limiti fisici, l’essere sottoposta a leggi ‘naturali’) e anestetizza i propri sensi .La donna sopravvive, ma non a lungo: nella rosa alberga un verme che contamina il suo profumo, che distrugge la sua bellezza, che spezza le sue radici.

INFO E PRENOTAZIONI

389 4390397
 
Questa sera a Guglionesi tradizionale SAGGIO-SPETTACOLO di fine anno al Teatro Fulvio della Scuola Civica di Teatro Stampa E-mail
Scritto da Oscar De Lena   
11 giugno 2015
spettacolo_teatrale_guglionesi
COMUNICATO STAMPA
 dell’Assessore alla Cultura di Guglionesi

La Scuola civica di Teatro di Guglionesi, anche in relazione alla convenzione con l’Amministrazione comunale, terrà questa sera 11 giugno alle ore 21.00 il tradizionale SAGGIO-SPETTACOLO di fine anno al Teatro Fulvio.
Il saggio propone un libero adattamento da "Miguel Manara" di O.V. Milosz dal titolo: "Miguel, o dell'amore felice". Sul palcoscenico, alcuni per la prima volta, i giovani e grandi allievi della Scuola di Teatro di Guglionesi.
L’ingresso è libero.
Antonio  Lucarelli
 
A S.Giacomo e dintorni si respira aria di primavera Stampa E-mail
Scritto da Oscar De Lena   
3 febbraio 2016 S.Biagio e S.Oscar
alberi_in_fiore_x_sito
Nonostatnte ci troviamo solo ai primi di febbraio, nelle campagne che costeggiano la strada che da Termoli conduce a S.Giacomo si respira già aria di primavera.
Sono già diversi giorni che il sole splende con temperature prossime ai 20 gradi e parecchi sono gli alberi già in fiore.
Guardate la foto che testimonia quanto sopra abbiamo scritto.
L'albero è completamente fiorito e anche le gemme delle altre piante che costeggiano i 5 chilometri per arrivare a S.Giacomo stanno sbocciando.
Ora speriamo solo che in febbraio non avvenga qualche gelata che rovinerebbe questo stupendo spettacolo che la primavera ci offre.
Peccato che ancora non riusciamo a trasmettervi anche il profumo della natura in fiore....ma ci stiamo attrezzando!
 
Si aprono le iscrizioni all'Archeoclub di Termoli Stampa E-mail
Scritto da Oscar De Lena   
10 gennaio 2016 Battesimo del Signore
logo_Archeo_di_Termoli-r
Cari soci e simpatizzanti dell’Archeoclub,
dalla prossima settimana alcuni componenti del direttivo saranno disponibili a raccogliere le vostre iscrizioni all’Archeoclub per l’anno 2016.
Queste avverranno presso la Chiesa del Carmelo (aule del catechismo) in quantola Galleria Civica di Termoli è chiusa per ristrutturazioni.
I giorni stabiliti per l’iscrizione sono:
- Martedì 12 gennaio dalle ore 18,00 alle ore 19,00
- Martedì 19 gennaio dalle ore 18,00 alle ore 19,00
- Martedì 26 gennaio dalle ore 18,00 alle ore 19,00
- Venerdì 29 gennaio dalle ore 18,00 alle ore 19,00

In allegato troverete anche il modulo da riempire SOLO per chi si iscrive per la prima volta all’Associazione
Le quote d’iscrizione per l’anno 2016 sono: 45 euro socio ordinario e 20 euro per il socio familiare
Vi spettiamo numerosi

Attività Archeoclub di Termoli "Federico II" - anno 2015
L'anno che si è appena concluso ci ha visto attori di tantissime iniziative di cui vogliamo fare per tutti voi, soci e simpatizzanti della nostra Associazione, un breve riepilogo certi che, anche nel 2016, ne faremo ancora di più.
Escursioni:
-        22 marzo: S.Severo e Lucera
-        26 aprile : Ercolano - Oplonti e Torre del Greco
-        31 maggio: Villa Adriana e Tivoli
-        28 giugno: Acerenza e Melfi
-        27 settembre: Napoli (Certosa di S.Martino) - Pompei (Villa dei Misteri e la Casa dei Gladiatori)
-        22 novembre: Pietrabbondante e Agnone

Tutte le sei escursioni hanno raccolto un ottimo gradimento da parte dei partecipanti e siamo passati da una media degli scorsi anni di 30-40 partecipanti per escursione a 45-55 persone rinunciando spesso ulteriori iscrizioni per motivi di sicurezza sul pullman.

Conferenze:
26 settembre:
In collaborazione con l'Istituto Italiano dei Castelli ( dott.ssa Onorina Perrella) abbiamo partecipato alla conferenza:
" Una nuova evidenza residenziale di età sveva nella città abbandonata di Siponto - Manfredonia"  
Relatrice: la prof.ssa archeologa Caterina Laganara
17 ottobre:
"I Castelli del Molise" con la dott.ssa Gabriella Di Rocco
dell'Università LUMSA di Roma (Libera Università Maria SS.Assunta)
27 novembre:

In collaborazione della UNITRE ( Università delle Tre Età - arch. Maria Luciani)
Presentazione il libro: "Tra mito storia e leggenda ti racconto Termoli"
Relatore: Oscar De Lena

Giornate Italiane dei Castelli
23-24 maggio: abbiamo tenuto aperto il Castello per i visitatori interessati a visitarlo

Il Castello a mezzanotte - inserito nell'Estate Termolese
18 e 19 agosto: la sera del 18 agosto circa 450 persone lo hanno visitato; la sera del 19, causa temporale alle ore 23,00, solo 200 persone. Sei figuranti in abito medioevale hanno accolto i numerosi turisti provenienti da tutta Italia ai quali abbiamo raccontato la storia della nostra città.

Guide turistiche
Nell' anno 2015 abbiamo accompagnato studenti di tutte le età e turisti italiani e stranieri in visita al Borgo Antico, raccontato loro la storia di Termoli per un totale di 2.150 persone.
La guida più emozionante è stata quella dell'8 agosto quando abbiamo accompagnato in visita al Borgo Antico un maxi gruppo di 270 persone provenienti da tutta Italia appartenenti all'Associazione  "Cammina Molise".

La nave dei poeti…sulle onde di Diomede
Insieme con il socio prof. Antonio Mucciaccio abbiamo organizzato la IX edizione "La nave dei poeti…sulle onde di Diomede"alle Isole Tremiti
Nei due giorni del 13 e 14 settembre 35 persone tra poeti e amanti della poesia provenienti da diverse regioni d'Italia hanno partecipato alla manifestazione.

Articoli su giornali e trasmissioni televisive
Il giorno 11 febbraio è andata in onda la trasmissione Geo&Geo con un breve filmato dedicato a Termoli e le sue specialità gastronomiche  (riprese girate a luglio 2014 con la nostra presenza)
Circa 100 gli articoli scritti per i siti locali (Primonumero, Termolionline, TermoliTV e giornali regionali per pubblicizzare tutte le attività della nostra Associazione).
Il 23 settembre  un articolo sulla "La rievocazione dell'assalto dei turchi a Termoli da parte di Pialì Pascià" è stato  pubblicato su una rivista di viaggi a livello mondiale della CNN americana; sulla stessa rivista lo scorso anno abbiamo fatto conoscere in tutto il mondo "a rejiecelle" il vicolo più stretto d'Italia.
Durante la conviviale di Natale tenutasi presso il "Ristorante Giorgione" sabato 12 dicembre, che ha riscosso un grande successo (60 partecipanti), in occasione di questi primi 40 anni dalla fondazione della nostra associazione è stato fatto dono, a tutti i soci presenti, una copia del libro: "Tra mito, storia e leggenda vi racconto Termoli" scritto dal presidente dell'Archeoclub Oscar De Lena.

Redatto
dal Presidente dell'Archeoclub Termoli
Oscar De Lena
 
Grande appuntamento al Bobby's Live Bar, questa sera sabato 18 ottobre Stampa E-mail
Scritto da Oscar De Lena   
18 ottobre 2014 S.Luca
area765_x_sito
Grande appuntamento al Bobby's Live Bar, sabato 18 ottobre saranno ospiti gli AREA765 (ex Ratti Della Sabina) in una delle tappe del loro Unplugged Tour 2014.
Gli Area765 nascono nel 2011 in seguito allo scioglimento dei Ratti della Sabina da cui prendono l’esperienza storica di un progetto musicale che dal 1996 al 2010, partendo dalla piccola provincia di Rieti, ha saputo imporsi sulla scena musicale
italiana con passi misurati e regolari che si traducono in 6 album in studio e oltre 700 concerti in un tour senza soluzione di continuità sui palchi di tutta Italia, piazze gremite e locali spesso sold out.
A maggio 2014 gli Area765 hanno pubblicato il secondo album “Altro da fare”, contenente 18 tracce realizzate in unplugged (tra cui due inediti, “Altro da fare” e “L’ultimo tango“) che attinge sia al repertorio del periodo Ratti della Sabina, sia da
“Volume uno“, l’album di esordio della band pubblicato a maggio 2012.
Un lavoro che nasce dall’esperienza del tour in acustico che gli Area765 hanno condotto nel corso dell’ultima stagione, in seguito al forte apprezzamento riscontrato da parte del pubblico nelle numerose date in tutta Italia. Nei live vivono una
buona parte di quei brani che hanno contribuito alla storia e al successo dei Ratti della Sabina: canzoni come “Chi arriva prima aspetta”, “Accorda e canta”, “Tra la Luna e la tua Schiena” e tanti altri classici, oltre ai nuovi brani targati Area765.

AREA765 (ex Ratti Della Sabina)
Sabato 18 ottobre - ore 22.00
Bobby's Live Bar
C.so Umberto I - San Giacomo degli Schiavoni (CB)
Ingresso gratuito

Info: https://www.facebook.com/events/585566994881651/

AREA765
www.area765.com
https://www.facebook.com/area765
https://www.youtube.com/user/area765
 
<< Inizio < Prec. 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 Succ. > Fine >>

Pagina 102 di 645