Menu Principale

Votaci nella top 100

San Giacomo degli Schiavoni
Oggi pomeriggio tutti a Termoli per ricordare Federico II Stampa E-mail
Scritto da Oscar De Lena   
13 aprile 2019 S.Ida
a_tavola_con_Federico_II_x_sito_SG
 
125 borse lavoro nei Comuni di Termoli, Campomarino, Guglionesi e San Giacomo degli Schiavoni Stampa E-mail
Scritto da Oscar De Lena   
12 aprile 2019 S.Zeno
Villa_rustica_di_SG_reperti_x_sito
Reperti archeologici rinvenuti nella Villa Rustica di San Giacomo
I potenziali beneficiari potranno rivolgersi direttamente agli uffici di Servizio sociale dei propri
Comuni, per essere guidati nella corretta compilazione della domanda comprensiva di tutti gli allegati.
La domanda andrà poi inoltrata (a mezzo pec, raccomandata A/R o a mano in busta chiusa) tra il 12 aprile e il 2 maggio al Comune di Termoli, ente capofila che gestirà tutta la documentazione. I tirocini, come detto, saranno 125, suddivisi in base alla popolosità del Comune: 84 per Termoli, 21 per Campomarino, 15 per Guglionesi, 5 per San Giacomo.
Già perché l’Area (o Autorità) Urbana è un soggetto intermedio tra Comuni e Regione e permette di
intercettare fondi europei, in questo caso parliamo di fondi Por F.s.e.. e questo dei tirocini è solo
uno dei 6 progetti che la Regione ha approvato. Degli altri se ne dirà quando diverranno esecutivi ma un’anticipazione è stata fornita.
Ad esempio San Giacomo si avvarrà di questi fondi per riqualificare la Villa Romana.
E altri interventi di valorizzazione del patrimonio ambientale, archeologico e culturale
sono in dirittura d’arrivo per gli altri Comuni.
 
Termoli - questa sera al cinema Oddo ‘Ladri di biciclette‘ Stampa E-mail
Scritto da Oscar De Lena   
11 aprile 2019 S.Gemma
ladri_di_biciclette
Il penultimo appuntamento con la sesta edizione di Tempi Moderni è con il grande cinema italiano. Oggi, giovedì 11 aprile verrà infatti proiettato al cinema Oddo ‘Ladri di biciclette‘, capolavoro del neorealismo diretto da Vittorio De Sica nel 1948, proposto nella sua versione restaurata.

“Resoconto in stile altamente drammatico del disagio sociale, familiare ed esistenziale, immerso nel segno rappresentativo di una città, ma soprattutto di una nazione ancora in ginocchio dopo gli esiti infausti della guerra. La cinepresa rincorre l’inconsolabile, furioso e poi rassegnato vagare dell’uomo e di suo figlio per le strade di una Roma ancora tormentata dalle disgrazie del passato”.

Doppio spettacolo oggi giovedì 11 aprile alle 18 e alle 21 al Cinema Oddo di Termoli.
 
Un gruppo di turisti, provenienti da Pisa e Livorno in visita a Termoli Stampa E-mail
Scritto da Oscar De Lena   
10 aprile 2019 S.Ezechiele
P2460066-gruppo_x_sitosg
Provenienti dalla Toscana sono giunti lunedì, a Termoli, un gruppo di oltre 30 turisti per visitare la nostra città.
Ad attenderli il presidente dell'Archeoclub Oscar De Lena che, nonostante il clima autunnale con una leggera pioggerellina, li ha accompagnati per le viuzze e le piazzette del Borgo Antico raccontando loro, in oltre due ore, la storia millenaria della nostra Termoli dalla leggenda di Diomede, all'antica città di Buca, fino ai giorni nostri...
Dopo una sosta nella cattedrale per raccontare loro la storia dei due santi Basso e Timoteo,il tour è proseguito poi per la ormai famosa "rejiecelle" per concludersi sul terrazzo del castello dove hanno potuto ammirare,sotto gli ombrelli, la bellezza della nuova città e quella borgo nella sua interezza.
Dopo una ottima cena a base di pesce in uno dei locali più famosi del lungomare, martedì mattina i graditi ospiti sono partiti per raggiungere Castel del Monte portando con loro ottime impressioni sulla bellezza del nostro Borgo Antico e l'eccellente cucina termolese con la bontà dei vini del nostro territorio.
 
Un filo di lana che ha unito Castelbottaccio con Lupara Stampa E-mail
Scritto da Oscar De Lena   
9 aprile 2019 S.Demetrio
 
Un gruppo di turisti, provenienti da Ravenna, in visita al Borgo Antico di Termoli e altre località della zona Stampa E-mail
Scritto da Oscar De Lena   
8 aprile 2019 S.Walter
P2460019mod-rid_x_sito_SG
Provenienti da Ravenna sono giunti, domenica mattina, a Termoli, un gruppo di 15 turisti per visitare la città dopo aver visitato, sabato, alcuni centri abruzzesi.
Ad attenderli il presidente dell'Archeoclub Oscar De Lena che, accompagnandoli per le viuzze e le piazzette ha raccontato loro, in oltre due ore, la storia millenaria della nostra Termoli dalla
leggenda di Diomede, all'antica città di Buca, fino ai giorni nostri... nonostante il borgo fosse stato
"invaso" da oltre 500 motociclisti giunti in città da diverse località d'Italia per la benedizione, in
piazza cattedrale, delle loro luccicanti moto .
Molti sono i legami della città di Termoli con Ravenna; dalla sua fondazione 1600 anni fa ai tempi di Ataulfo che aveva sposato Galla Placidia di cui a Ravenna si trova lo stupendo suo mausoleo, alla necropoli bizantina di Campomarino del V-VI sec. d.C. quando nel nostro territorio si fermavano, per i loro rifornimenti, le navi che, partite da Ravenna, si rifornivano di vettovaglie prima di proseguire per Costantinopoli capitale dell'Impero Romano d'oriente.
Il tour è proseguito poi per la ormai famosa "rejiecelle" per concludersi sul terrazzo del castello
dove hanno potuto ammirare, la bellezza della nuova città e quella borgo nella sua interezza.
Dopo un ottimo pranzo a base di pesce in uno dei locali più famosi del borgo, nel pomeriggio i graditi ospiti sono ripartiti per la loro città portando con loro ottime impressioni sulla bellezza del nostro Borgo Antico e l'eccellente cucina termolese con la bontà dei vini del nostro territorio.
 
Rivediamoli insieme ...gita a Napoli Stampa E-mail
Scritto da Oscar De Lena   
7 aprile 2019 V di Quaresima

L' Amministrazione comunale di San Giacomo degli Schiavoni (CB) ha organizzato una gita a Napoli per visitare il Centro Storico e a Salerno per ammirare le luminarie di Natale. Una bella iniziativa con la partecipazione di tanta gente. Riprese di Marisa Monachesi. Montaggio di Nicola Mastrogiuseppe.

 
Interessante conferenza oggi pomeriggio a Campomarino Stampa E-mail
Scritto da Oscar De Lena   
6 aprile 2019 S.Celestino Papa
la_foce_del_trigno_x_sito
 
Domani sera al Teatro Fulvio di Guglionesi: "“La gente di Cerami” Stampa E-mail
Scritto da Oscar De Lena   
5 aprile 2019 S.Vincenzo Ferrer
la_gente_di_ceramiAncora un grande appuntamento con la stagione teatrale del Fulvio di Guglionesi. Sabato 6 aprile alle 21 di scena Massimo Wertmuller e Anna Ferruzzo in “La gente di Cerami”, dai racconti di Vincenzo Cerami adattati da Aisha Cerami.

Insieme agli attori ci saranno Alessio Mancini al flauto/chitarra e Sergio Colicchio alle
tastiera/fisarmonica che eseguiranno dal vivo le musiche composte dal maestro Nicola Piovani.
La regia è di Norma Martelli.Sarà una serata in compagnia delle parole di Vincenzo Cerami. Anzi, in compagnia della Gente di Cerami.
Una presentazione scenica di brevi racconti che si nutre della poetica lucida, spietata e complice del
celebre scrittore de ‘Il borghese piccolo piccolo’. L’occhio indiscreto dell’autore si ferma a scrutare
attimi, ritagli di vita quotidiana dei protagonisti e li coglie e scopre nella loro intimità, nel
dolore o nel sollievo, nella sorte avversa o nella fortuna e così, per gioco, ne ricostruisce la
storia. Vite comuni dove, tra le pieghe della banalità, vive l’ombra di un’altra possibilità. Un popolo
muto di piccoli antieroi a cui Anna Ferruzzo e Massimo Wertmuller, attraverso le parole del poeta,
danno voce. Fa da cornice la musica “ceramiana” di Nicola Piovani eseguita dal vivo da Alessio Mancini e Sergio Colicchio.

“…svagato ma complice davanti al tumultuoso mare di teste umane che mi colma di un’emozione deliziosa e nuova…mi abbandono alla contemplazione dello spettacolo esterno della folla”. Vincenzo Cerami
 
La Storia di San Giacomo raccontata agli alunni delle scuole del paese Stampa E-mail
Scritto da Oscar De Lena   
4 aprile 2019 S.Isidoro
gruppo_maestre_x_sito
Una giornata diversa dal solito per tutti gli alunni delle scuole di San Giacomo....
Il presidente dell'Archeoclub di Termoli, Oscar De Lena, sangiacomese doc, che pur abitando a Termoli è rimasto sempre molto legato al suo paese natio, invitato dalle insegnanti, ieri mattina dalle ore 10,30 alle ore 12 , ha raccontato duemila anni di storia del nostro paese ai ragazzi delle scuole. Proiettando oltre 200 diapositive i ragazzi hanno potuto apprendere la storia del paese da quando San Jacopo si trovava nei dintorni dell'antica Villa Rustica Romana, fino ai giorni nostri.
Fra qualche settimana i ragazzi saranno guidati proprio dove si trovano gli antichi resti della villa in modo da poter vedere dal vero quello che ieri hanno imparato dal racconto e dalle foto loro mostrate.
A tutte le insegnanti il presidente dell'Archeoclub De Lena ha regalato una copia del suo libro:
"San Giacomo degli Schiavoni - Date, fatti e personaggi che hanno fatto la storia del paese"

Il messagio finale lasciato agli alunni e alle loro insegnanti e che sono un pò la "mission" che
De Lena da anni porta in tutte le scuole di Termoli e dintorni è;

…la più bella eredità che possiamo lasciare ai nostri figli è la memoria del nostro passato…
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 9 di 449