Menu Principale

Votaci nella top 100

San Giacomo degli Schiavoni
Oggi si celebra la Festa della Repubblica Stampa E-mail
Scritto da Oscar De Lena   
2 giugno 2020 Festa della Repubblica
festa_della_repubblica
Oggi celebriamo la Festa della Repubblica che nacque a seguito dei risultati del referendum istituzionale del 2 e 3 giugno 1946, indetto per determinare la forma di governo da dare all'Italia dopo la seconda guerra mondiale.
Durante la seconda guerra mondiale (1939-1945), dopo il 1943, l'Italia si ritrovò divisa in due: al nord Benito Mussolini e i Fascisti che avevano costituito la Repubblica Sociale Italiana, vicina ai tedeschi e al Nazismo di Hitler, al sud si formò, in opposizione, il governo Badoglio in collaborazione con gli Alleati americani e inglesi.
Per combattere il dominio nazifascista tanti giovani e meno giovani, i Partigiani, organizzarono la Resistenza. Tra questi c'erano uomini, donne, giovani, anziani, preti, militari, persone di diversi ceti sociali, diverse idee politiche e religiose, ma che avevano la comune volontà di lottare personalmente, ognuno con i propri mezzi, per ottenere la democrazia e il rispetto della libertà individuale e l'uguaglianza. Il 25 aprile 1945 i Partigiani, supportati dagli Alleati, entrarono vittoriosi nelle principali città italiane, mettendo fine al tragico periodo di lutti e rovine e dando così il via al processo di liberazione dell'Italia dall'oppressione fascista.
Qualche anno dopo, dalle idee di democrazia e libertà, nacque la Costituzione Italiana che entrò in vigore dal 1 gennaio del 1948.

Per ricordare questa festività ascoltate l'Inno d'Italia eseguito da
Un'orchestra giovanile. Un coro di bambini. Un coro di ragazze. Un coro di donne. 90 artisti dal Molise per l'Italia.
Tra i partecipanti due ragazze di San Giacomo: Carlotta Tania pianista e Asia Ruggeri coro ragazze
clicca sotto a partire dalle ore 11,00

https://www.youtube.com/watch?v=dOLeN1ePXAg&feature=youtu.be


Buona Festa della Repubblica a tutti Voi dall'Associazione Culturale Musicale "Punto di Valore"
 
Il bollettino Asrem "coronavirus" a domenica 31 maggio 2020: Stampa E-mail
Scritto da Oscar De Lena   
1 giugno 2020 S.Giustino 

corona-virus
Il bollettino Asrem di domenica 31 maggio 2020: in attesa dei nuovi aggiornamenti prosegue il trend positivo, ieri zero contagi
REGIONE – Nuova giornata di informazione da Molisenews24 sulla situazione dell’emergenza Coronavirus in Regione. Andiamo a vedere il bollettino della giornata di domenica 31 maggio 2020, secondo quanto comunicato da Asrem. Il secondo sabato di movida dopo la riapertura sembra essere trascorso in modo più tranquillo rispetto al precedente ad es. a Termoli dove tuttavia dopo la chiusura dei locali non sono mancati interventi delle forze dell’ordine in alcune zone. A Campobasso si sono concentrati i controlli nelle zone più frequentate. La Questura ha annunciato che non si escludono possibili sanzioni ex post verso i trasgressori delle regole (distanziamento sociale, uso mascherina e altre misure anti assembramento). Parlando invece di dati ricordiamo che gli ultimi continuano a far sperare in una prosecuzione del trend positivo degli ultimi giorni. Ieri registrati zero contagi e ben 12 guariti per un totale di 251 dall’inizio dell’emergenza. Andiamo a vedere nel dettaglio i dati del giorno.
BOLLETTINO DEL 31 MAGGIO – DATI COVID19 IN MOLISE
In attesa dei dati del bollettino delle ore 18 e unico per la giornata, facciamo il punto della situazione. Sono stati effettuati 260 nuovi tamponi. Attualmente sono 145 i casi attualmente positivi (133 nella provincia di Campobasso, 10 in quella di Isernia e 2 di altre regioni) mentre sono 436 i tamponi positivi (359 nella provincia di Campobasso, 58 in quella di Isernia e 19 di altre regioni) dall’inizio dell’emergenza sui 14631 i tamponi eseguiti (13985 negativi e 646 di controllo). All’ospedale Cardarelli di Campobasso i ricoverati sono 4: di questi 2 sono in Malattie Infettive (1 della provincia di Campobasso, 1 da quella di Isernia), 2 pazienti sono in Terapia Intensiva della provincia di Campobasso. Al Neuromed di Pozzili non troviamo pazienti, tutti guariti.
Sono 141 i pazienti in isolamento domiciliare (130 in provincia di Campobasso, 10 in quella di Isernia e 1 in altre regioni), 19 i dimessi dalla struttura ospedaliera in quanto asintomatici e clinicamente guariti (18 provincia Campobasso, 1 provincia Isernia),  251 i pazienti dichiarati ufficialmente guariti (193 della provincia di Campobasso, 42 di quella di Isernia e 16 di altre regioni). Sono 22 i pazienti deceduti con Coronavirus (16 della provincia di Campobasso, 4 di quella di Isernia e 2 di altra regione). Visite domiciliari effettuate dalle Usca 442 (234 Bojano, 119 Venafro, 89 Larino) mentre 213 i soggetti in isolamento e nessuno in sorveglianza. Si tratta in quest’ultimo caso di persone asintomatiche alla quali non viene effettuato il test Covid-19 ma che sono state a contatto con persone risultate positive.
Tra gli altri dati statistici rileviamo come siano 45 i comuni con almeno 1 positivo. Sono 75 i positivi i comuni da 1 a 3mila abitanti, 75 tra 3mila e 10mila abitanti e 267 in comuni sopra i 10mila.
 
La Porta Santa di Guardialfiera sarà aperta dal 1° al 2 giugno con misure di contenimento da Covid-19. Stampa E-mail
Scritto da Oscar De Lena   
31 maggio 2020 Pentecoste 
la_porta_santa_guardialfiera
Su questo nostro presente ancora martoriato dal ventre impuro del Coronavirus, la liturgia del 1° giugno a Guardialfiera, schiuderà una breccia di luce. La irradierà anche sulla nostra ostinata voglia di felicità. E, con il per-dono perfetto, tornerà perfino la carezza del sole.
“Verranno da oriente e da occidente, da settentrione da mezzogiorno” (presume Luca al cap. 13 del suo Vangelo) per attraversare la “Porta stretta”.
Quella Porta che quest’anno sembra ancor più stretta qui, a causa delle “ristrettezze” decretate dalla raggiera intensa di norme riguardo alla pandemia ancora in atto.
“Signore, aprici!”. Sarà il grido degli assetati di luce, dei candidati di oggi alla salvezza. E lui – quel padrone di casa, il tiranno della parabola – “Allontanatevi da me, io non so da dove venite, non vi conosco!”. “Ma come, abbiamo mangiato e bevuto con te; eravamo in piazza assieme”. “Vi dico, non vi riconosco”.
Appunto, non ci riconosce. E noi insistiamo insieme a quella turba, nel tentativo di allargare la Porta Santa della misericordia e delle prove, anche a Guardia il 1° giugno, attrezzandoci di umiltà e discrezione per poterla oltrepassare. Procurandoci anche lo stile giusto sul come bussare e sul come valicare.
Mons. Gianfrando De Luca, nonostante un residuo coprifuoco pandemico, desidera aprire, comunque, la Porta al perdono, con un rito più sicuro, e secondo le misure di contenimento da Covid-19.
Dopo la Messa solenne delle ore 10,30, non si snoderà la processione con le reliquie di S. Gaudenzio, il martire protettore di Guardialfiera. In alternativa, il Vescovo rimarrà disponibile nel tempio, assieme ad altri sacerdoti, per accogliere i fedeli nel Sacramento della Riconciliazione. Per ascoltarli, aiutarli e aiutarci oggi a rivalutare le terapie sacramentali della guarigione. Si è organizzato così il Presule e lo ha palesato domenica, nell’antica Cattedrale, quand’era a benedire la nuova campana, appena colata dai maestri del bronzo di Agnone e mentre ascoltava quel suo primo rintocco di gioia.
“Riacquistare ed apprezzare gli atti umani, recuperare “il giudizio”, depurare la coscienza, coltivare l’arte dell’incontro”.
In questo tempo di sofferenza, Sua Eccellenza desidera imprimere alla Festa Patronale di Guardialfiera un carattere invocativo, penitenziale, propiziativo e invocare la liberazione del cuore  da ciò che è nocivo e sterile.
E per poter lucrare il dono delle Indulgenze Plenarie, per meritare questa Misericordia donata al mondo, qui, da Leone IX nell’undicesimo secolo, occorre accostarsi – mitigati – il 1° e il 2 giugno alla Comunione Sacramentale, seppur prima della Confessione. Sono i vincoli, del resto, sanciti da Papa Benedetto XVI il 13 dicembre 2007 e vergate il latino sul “Decretum” mediante il quale legittimando l’immemorabile dono delle Indulgenze di Guardia, il Papa le consolida “in perpetuum valituro”.
Il praticare questi impegni – ha proseguito il Vescovo – diventa scuola di santità, di modestia, di fiducia, di gratitudine a Dio, di carità verso i fratelli e di comunione con tutta la Chiesa. Solo realizzandoli, come faccenda d’amore, si può attraversare fruttuosamente “la Porta del Signore, per la quale entrano i giusti” (Sal. 117).
dal nostro corrispondente da Guardialfiera: Vincenzo Di Sabato
 
Borse di Studio Bando “Nuove Competenze 2020” Stampa E-mail
Scritto da Oscar De Lena   
30 maggio 2020 S.Ferdinando 
centro_studi_helios
Il Centro Studi Helios mette a disposizione borse di studio per la frequenza di percorsi formativi per i Master e corsi di
Alta Specializzazione erogati in modalità online.
I percorsi formativi relativi ai settori del Turismo, Delle Arti e dello Spettacolo sono inoltre riconosciuti dall'Associazione Italiana Professionisti del Turismo e Operatori Culturali (AIPTOC), autorizzata dal Ministero dello Sviluppo Economico (MISE) a rilasciare Attestato di Qualità e di Qualificazione professionale dei Servizi ai sensi degli Artt. 4, 7 e 8 della legge 4/2013.
Master Online:
• Master Heritage ICT Manager (Manager per la Promozione e la Valorizzazione del Patrimonio Culturale attraverso la Tecnologia dell’Informazione e della Comunicazione)
• Master Event Management e Gestione Museale
• Master in Management e Sviluppo Turistico
• Master in Privacy, Sicurezza Informatica e Smart Working
Corsi di Alta Specializzazione Online:
• Operatore del Turismo Esperienziale
• Operatore del Turismo Enogastronomico
• Operatore del Turismo Sociale e Sostenibile
• Esperto del Patrimonio Culturale (Cultural Heritage Expert)
• Manager per lo Sviluppo Turistico e la Competitività delle Destinazioni Turistiche
• Esperto in Progettazione, Allestimento e Gestione Eventi Espositivi (Curatore di Mostre)
• Event Manager
• Esperto del Turismo Esperienziale e Culturale
• Responsabile Sistemi di Gestione per la Qualità della Filiera Turistica
• Valutatore Competitività delle Offerte Turistiche
Ogni percorso formativo è caratterizzato dai seguenti elementi:
• Conforme agli standard europei EQF e ECVET
• Modulare: Ogni U.D è una unità autonoma, con propri crediti ECVET
• Flessibile: Possibilità di riconoscimento Crediti ECVET per attività pregresse.
• Compatibile con l’Elenco delle Competenze del Turismo, dell’Arte e dello Spettacolo (ECTAS). L’inserimento in ECTAS è gratuito.
• LifeLong Learnig: I corsi non hanno scadenza, il corsista potrà sempre accedere al corso anche dopo il suo completamento, al fine di usufruire di aggiornamenti successivi
• E-learning: Il Corso può essere frequentato online da qualunque luogo e in qualsiasi orario della giornata.
Per i dettagli visitare l'area dedicata o chiedere assistenza al Cento Studi Helios: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. Tel 0932 229065
 
Borse di Studio Bando “Nuove Competenze 2020” Stampa E-mail
Scritto da Oscar De Lena   
29 maggio 2020 S.Massimo 

Il Centro Studi Helios mette a disposizione borse di studio per la frequenza di percorsi formativi per i Master e corsi di Alta Specializzazione erogati in modalità online.
I percorsi formativi relativi ai settori del Turismo, Delle Arti e dello Spettacolo sono inoltre riconosciuti dall'Associazione Italiana Professionisti del Turismo e Operatori Culturali (AIPTOC), autorizzata dal Ministero dello Sviluppo Economico (MISE) a rilasciare Attestato di Qualità e di Qualificazione professionale dei Servizi ai sensi degli Artt. 4, 7 e 8 della legge 4/2013.
Master Online:
• Master Heritage ICT Manager (Manager per la Promozione e la Valorizzazione del Patrimonio Culturale attraverso la Tecnologia dell’Informazione e della Comunicazione)
• Master Event Management e Gestione Museale
• Master in Management e Sviluppo Turistico
• Master in Privacy, Sicurezza Informatica e Smart Working
Corsi di Alta Specializzazione Online:
• Operatore del Turismo Esperienziale
• Operatore del Turismo Enogastronomico
• Operatore del Turismo Sociale e Sostenibile
• Esperto del Patrimonio Culturale (Cultural Heritage Expert)
• Manager per lo Sviluppo Turistico e la Competitività delle Destinazioni Turistiche
• Esperto in Progettazione, Allestimento e Gestione Eventi Espositivi (Curatore di Mostre)
• Event Manager
• Esperto del Turismo Esperienziale e Culturale
• Responsabile Sistemi di Gestione per la Qualità della Filiera Turistica
• Valutatore Competitività delle Offerte Turistiche
Ogni percorso formativo è caratterizzato dai seguenti elementi:
• Conforme agli standard europei EQF e ECVET
• Modulare: Ogni U.D è una unità autonoma, con propri crediti ECVET
• Flessibile: Possibilità di riconoscimento Crediti ECVET per attività pregresse.
• Compatibile con l’Elenco delle Competenze del Turismo, dell’Arte e dello Spettacolo (ECTAS). L’inserimento in ECTAS è gratuito.
• LifeLong Learnig: I corsi non hanno scadenza, il corsista potrà sempre accedere al corso anche dopo il suo completamento, al fine di usufruire di aggiornamenti successivi
• E-learning: Il Corso può essere frequentato online da qualunque luogo e in qualsiasi orario della giornata.
Per i dettagli visitare l'area dedicata o chiedere assistenza al Cento Studi Helios: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. Tel 0932 229065
 
Situazione Coronavirus al 27 maggio Stampa E-mail
Scritto da Oscar De Lena   
28 maggio 2020 S.Emilio

situazione_corona_virus_al_27_mag
Covid-19 - Situazione in Italia
grafico nuovi positivi della Protezione civile
La situazione in Italia: 27 maggio 2020, ore 18.00
ATTUALMENTE POSITIVI
50966
DECEDUTI
33070
GUARITI
147101
 
Filmino: "Poesie, poeti e scrittori sangiacomesi - 14 maggio 2017" Stampa E-mail
Scritto da Oscar De Lena   
27 maggio 2020 S.Liberto

14 maggio 2017 San Giacomo degli Schiavoni (CB). 
Ore 18:00 Belvedere del Colle l'associazione San Giacomo Unicamente presenta "Il maggio dei libri", terza edizione del 
"L'aperitivo letterario". 
Lettura di poesie, poeti e scrittori sangiacomesi. 
Presentano: Angela Tancredi e Antonio De Lena. 
Riprese e montaggio di Nicola Mastrogiuseppe.

clicca qui sotto

https://www.youtube.com/watch?v=3zz_UL_X0q8&feature=youtu.be

 
Sessantamila assistenti civili per aiutare gli anziani, portare spesa e medicine in questa fase di coronavirus Stampa E-mail
Scritto da Oscar De Lena   
26 maggio 2020 S.Filippo Neri
corona-virus
Per gli assistenti civici «vi sarà un bando, ma sarà tutto chiarito questa settimana. Si è parlato di 60 mila, forse ne servirà qualcuno di più perché dobbiamo pensare a questa nuova fase in maniera elastica». Lo ha detto Pierpaolo Sileri, viceministro della Salute, a «24Mattino» di Simone Spetia e Maria Latella su Radio 24. «Il punto di partenza sono i dati che il ministero fornisce ogni settimana, un monitoraggio attento che rientra nel rischio calcolato e dobbiamo essere pronti a prendere misure di settimana in settimana», ha aggiunto
I volontari non faranno ronde né multe, ma aiuteranno
«Quando si parla di assistenti civici parliamo di volontariato. Stiamo parlando di 16 ore settimanali che ciascuno può regalare al proprio comune per aiutare gli anziani, portare spesa e medicine, aiutare nell’organizzazione del distanziamento sociale, come ad esempio fuori dalle chiese o fuori dai parchi per contingentare gli ingressi. Nessuna vigilanza, ronda o sentinelle anti-spritz. In caso di assembramenti non potranno chiedere i documenti, né fare multe, ma solo segnalare a vigili e forze dell’ordine». Lo chiariscono fonti del ministero degli Affari Regionali.
 
Il prossimo mese "Giornate Europee dell'Archeologia" Stampa E-mail
Scritto da Oscar De Lena   
25 maggio 2020 S.Beba
Facciamo conoscere l'importanza della Villa Rustica romana di San Giacomo
giornate_europee_dellArcheologia_rid
 
Rivediamoli insieme...gli avvenimenti più importanti del nostro paese Stampa E-mail
Scritto da Oscar De Lena   
24 maggio 2020 Ascensione di Nostro Signore

29 luglio 2015 San Giacomo degli Schiavoni (CB). Ore 21:00 Largo del Tempio il comitato festa, con il Patrocinio del Comune, organizza la 5^ sagra dei "cuzztill".
Sapori della gastronomia locale: "cuzztill" fagioli e cotiche, "cuzztill" pomodoro e salsiccia, "cuzztill" al pomodoro, polpette cacio e ova, vino e pane locale. Allieta la serata il bravissimo gruppo musicale "Tintilia Sound".
I ringraziamenti e il saluto di Pasquale Marcantonio componente del comitato.
Il saluto del sindaco Rino Bucci e del parroco don Alessandro Sticca.
Interviste di Angela Tancredi. Riprese e montaggio di Nicola Mastrogiuseppe.

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 8 di 494