Menu Principale

Votaci nella top 100

San Giacomo degli Schiavoni
Nei pressi dell'Ospedale S.Timoteo di Termoli sta nascendo un Ospedale da campo della Protezione Civile Stampa E-mail
Scritto da Oscar De Lena   
23 febbraio 2021 S.Policarpo 
ospedale_di_termoli_x_sito
Nei pressi dell'Ospedale S.Timoteo di Termoli sta nascendo un Ospedale da campo della Protezione Civile con 25 posti letto.
Dovrebbe essere pronto fra un paio di giorni  ma non è ancora chiaro se saranno per malati covid o no.
L'alternativa è metterci i degenti ordinari e lasciare tutto il San Timoteo per Covid. Una decisione verrà presa domani dopo un confronto fra Asrem, medici del nosocomio termolese, Protezione Civile e Croce Rossa. Intanto sono arrivati i container, sistemati nell’area del parcheggio dipendenti. La struttura ospiterà 24 degenti di sub intensiva e dovrebbe essere operativa mercoledì ma intanto l'ospedale trabocca di malati col virus
Uno ospedale da campo, una soluzione d’emergenza dopo 12 mesi di pandemia nei quali chi doveva programmare non ha saputo fare di meglio. L’incredibile diventa possibile nel pomeriggio di lunedì 22 febbraio, quando tre tir hanno varcato il parcheggio dipendenti dell’ospedale San Timoteo per poi iniziare a scaricare tre container con le tende e le apparecchiature sanitarie per realizzare una struttura che dovrebbe essere operativa da mercoledì 24 febbraio
 
Ordinanza del sindaco di Termoli del 21 febbraio Stampa E-mail
Scritto da Oscar De Lena   
22 febbraio 2021 S.Margherita

ordinanza_del_21_feb.2021
 
Il sindaco di S.Giacomo proroga la chiusura delle scuole fino al 7 marzo Stampa E-mail
Scritto da Oscar De Lena   
21 febbraio 2021 I° di Quaresima
A causa dei continui casi di coronavirus presenti nel nostro territorio del basso Molise, il sindaco di San Giacomo Costanzo Della Porta proroga la chiusura delle scuole fino al 7 marzo

leggi sotto l'ordinanza

ord.1




ord.2
 
La comunità sangiacomese piange la morte di Mirko Pietro Sarchione Stampa E-mail
Scritto da Oscar De Lena   
20 febbraio 2021 S.Eleuterio
mirko-foto-250x350

Giovedì mattina 18 febbraio causa il malefico "coronavirus" improvvisamente è venuto a mancare all’affetto dei suoi cari all’età di 38 anni Mirko Pietro Sarchione.
Mirko insieme con il padre, gestiva una attrezzata officina nella zona industriale di San Giacomo. Anche se residente a Guglionesi, suo paese natio, da diversi anni esercitavano il loro lavoro nel nostro paese dove tutti li apprezzavano e volevano bene a questo giovane buono, sempre sorridente e disponibile.
Mirko lascia affranti la moglie ROSSANA, le adorate figlie  ILARIA, SIMONA ed ALESSIA, la nonna RINA, il papà PASQUALE, la mamma EMILIA, la sorella FABIOLA, il fratello FLAVIO, i cognati VALERIO, GIUSEPPE e STEFANIA, i suoceri PIETRO e SILVANA, la nonna ROSINA, gli zii, i cugini, gli amici e parenti tutti.
Una benedizione sarà data in forma strettamente privata presso il cimitero di Guglionesi.
In ottemperanza al DPCM si dispensa dalla visite e dalle condoglianze.





 
Smaltimento piccole quantità di rifiuti edili Stampa E-mail
Scritto da Oscar De Lena   
19 febbraio 2021 S.Corrado

Rifiuti_edili
 
Quaresima 2021: la riflessione del vescovo Gianfranco De Luca sul messaggio di Papa Francesco Stampa E-mail
Scritto da Oscar De Lena   
18 febbraio 2021 S.Costanza
Vescovo_G.De_Luca

Rinnovare la fede, attingere l’acqua viva della speranza e accogliere l’amore di Dio
Ecco, noi saliamo a Gerusalemme….” (Mt 20,18)
Carissime sorelle e carissimi fratelli,
Con questa Parola, Papa Francesco si rivolge a tutti noi nel messaggio inviato per la quaresima.
In questo modo ci ricorda due cose fondamentali:
la quaresima è un tempo da attraversare e vivere per raggiungere una meta, la Pasqua di Passione Morte e Risurrezione che si compirà a Gerusalemme luogo verso il quale Gesù si incammina con i suoi discepoli, e, per noi cristiani, la meta è la Pasqua che celebreremo nel Triduo Pasquale.
Il cammino, oltre ad avere una meta, è vissuto in compagnia con Gesù, anzi si può dire: con Lui che compie la volontà del Padre, dietro di Lui che offre la sua vita morendo in croce per noi,  e verso Lui che risorge e vive per sempre.
Ci sono tre verbi che Papa Francesco ci invita a coniugare in ordine alle tre virtù teologali.
Egli scrive: “In questo tempo di conversione rinnoviamo la nostra fede, attingiamo l’”acqua viva” della speranza, e riceviamo a cuore aperto l’amore di Dio che ci trasforma in fratelli e sorelle in Cristo”.
Vorrei, brevemente, richiamare la vostra attenzione su ciascuno di essi.
Innanzitutto rinnovare la fede: è evidente che la fede è vista e presentata come una relazione dinamica che va coltivata, cresce, si approfondisce sempre più. Questo viene anche evidenziato dal fatto che il cammino della quaresima, annualmente, ha il suo culmine nella veglia Pasquale dove professiamo la nostra adesione a Gesù Cristo, rinnovando le promesse battesimali. Proprio in questa prospettiva Papa Francesco ci invita a vivere il digiuno, l’elemosina e la preghiera, che da sempre caratterizzano il tempo della quaresima, come elementi che ci permettono di incarnare la nostra fede nella vita quotidiana.  Tutto alla luce di un’attenzione rinnovata alla Parola di Dio che alimenta e sostanzia la nostra fede. Egli scrive: “lasciamoci raggiungere dalla Parola di Dio che viene trasmessa di generazione in generazione dalla Chiesa (…)  è Cristo stesso, che assumendo la nostra umanità si è fatto Via – esigente ma aperta a tutti – che conduce alla pienezza della vita.”
In secondo luogo siamo invitati ad attingere l’acqua viva della speranza. Se la nostra relazione con Gesù è vera ed è viva, da essa scaturisce lo Spirito Santo, il Dono che fluisce dal Cuore di Gesù e si effonde in noi facendoci Figli del Padre e fratelli in Gesù. Questo viene celebrato e vissuto nel sacramento della Riconciliazione, dove la nostra miseria viene accolta nel cuore del Padre e in noi fiorisce la vita nuova nello Spirito. In questo modo potremo essere, in questo tempo di preoccupazione e spaesamento, portatori di speranza e promotori del bene e profeti di un futuro migliore.
Infine siamo spronati ad accogliere l’amore che Dio riversa nei nostri cuori continuamente. Anche qui se ad amare si impara amando, è anche vero che l’amore cresce in noi nella misura in cui amiamo gli altri. “Vivere la Quaresima – scrive il Papa – vuol dire prendersi cura di chi si trova in condizioni di sofferenza, abbandono e angoscia a causa della pandemia … ricordiamoci della parola da Dio rivolta al suo Servo: “Non temere, perché io ti ho riscattato” (Is.43,1) offriamo con la nostra carità una parola di fiducia, e facciamo sentire all’altro che Dio lo ama come un figlio”.
Carissimi vogliamo coniugare personalmente e tutti insieme questi verbi: rinnovare la fede, attingere l’acqua viva della speranza e accogliere l’amore di Dio. Come potete comprendere non si tratta di fare delle cose o delle azioni caratterizzata da una o dall’altra dimensione, ma di vivere la vita nuova che è stata deposta nella nostra esistenza il giorno del nostro Battesimo.
Allora anche noi, come disse Tommaso apostolo, “andiamo con Lui a Gerusalemme” (cfr.Gv.11,16)
+ Gianfranco, vescovo
 
Messaggio del sindaco Costanzo Della Porta Stampa E-mail
Scritto da Oscar De Lena   
17 febbraio 2021 Le Ceneri
A seguito di sopralluogo effettuato qualche giorno fa con l'ufficio tecnico comunale, riscontrato un peggioramento della situazione della strada provinciale già oggetto di intervento tampone circa un anno fa', ho segnalato la problematica alla provincia di Campobasso. Quest'ultima ha riscontrato positivamente la mia nota, con la comunicazione che allego per opportuna conoscenza dei cittadini.

Comunicazione della provincia di Campobasso

lettera_della_provincia_x_sito
 
Quando non esisteva il "coronairus" a San Giacomo si faceva la sfilata di Carnevale Stampa E-mail
Scritto da Oscar De Lena   
16 febbraio 2021 S.Giuliana

Oggi è Martedì Grasso e, nella tradizione cristiana, rappresenta il giorno in cui si colloca la fine del Carnevale  il periodo precedente alla Quaresima che inizia domani Mercoledì delle Ceneri. 

Era il 1 marzo 2014 San Giacomo degli Schiavoni e, l'associazione San Giacomo UnicaMente organizzava, con il Patrocinio del Comune, la Festa di Carnevale con la sfilata dei carri allegorici.
Un nuovo montaggio video in HD.
Riprese e montaggio di Nicola Mastrogiuseppe.

 

 
Situazione covid al 13 e 14 febbraio Stampa E-mail
Scritto da Oscar De Lena   
15 febbraio 2021 S.Faustino

corona-virus

Aggiornamento bollettino venerdì 13 febbraio ore 18:50
La situazione secondo i dati forniti dall'ASReM è la seguente: i positivi al tampone da Coronavirus sono 9483, gli attualmente positivi sono 1599, 9 in terapia intensiva e 69 nel reparto di malattie infettive. Il totale dei guariti è 7576 e il totale dei deceduti è 308. Sono stati eseguiti 140088 tamponi.
I tamponi processati nella giornata di oggi sono 1271 con un due decessi: uomo di 86 anni di Campomarino, uomo di 73 anni di Campobasso.I positivi a Termoli sono 28.
I guariti sono 66 
Bollettino 14febbraio:
Terapie intensive piene, 41 positivi su 341 tamponi, 2 decessi e 58 guariti

 
Oggi S.Valentino....Auguri a tutte le persone innamorate Stampa E-mail
Scritto da Oscar De Lena   
14 febbraio 2021 S.Valentino 
S.Valentino2
Oggi vogliamo fare gli auguri a tutti gli innamorati con una bella poesia del nostro caro amico il
professore, musicista e poeta Nicola Palladino che, per ogni occasione, trova sempre le parole più
belle per ricordare e celebrare queste ricorrenze:

Speranza
Conservami un po’ del tuo respiro
così come l’ho udito il primo giorno,
lasciami, nel cassetto delle gioie,
la tua seta intrecciata, frasi brevi,
silenzi stesi come candida tela…
Fa’ che, del tempo ritagliato insieme,
qualche briciola resti all’avvenire,
concedi che sia pago, il mio soffrire,
delle lacrime che ti ha strappato Amore.
Tienimi al petto, come fossi tuo,
immane forza delle tenere braccia:
possa dimenticare ogni tristezza
e, perduto, ritrovarmi ancora!
di Nicola Palladino
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 6 di 520