Menu Principale

Votaci nella top 100

San Giacomo degli Schiavoni
ei spettacoli in programma per le prossime settimane al tetro Fulvio di Guglionesi Stampa E-mail
Scritto da Oscar De Lena   
12 febbraio 2019 S.Eulalia
Teatro_Fulvio
Si comincia sabato 2 marzo con “Finale di partita”, di Samuel Beckett, con Giorgio Colangeli e
Giancarlo Nicoletti. Quindi “Gli Sposi – Romanian Tragedy” con Elvira Frosini e Daniele Timpano,  che racconta la storia di Nicolae Ceausescu ed Elena Petrescu, dittatori trucidati dalla folla nel 1989, dopo aver regnato per 22 anni sul popolo rumeno.

Il 30 marzo “L’Abisso” di Davide Enia, tratto da appunti per un naufragio.

Il 6 aprile Massimo Wertmuller – nipote della regista Lina – e Anna Ferruzzo in “La gente di Cerami”, testi di Vincenzo Cerami, regia di Norma Martelli e musiche dal vivo del Premio Oscar Nicola Piovani.

Il 16 aprile anche al Fulvio arriva “Moby Dick – la bestia dentro”, ambiziosa produzione della
Compagnia del Loto, con Stefano Sabelli e Gianmarco Saurino, adattamento e regia di Davide Sacco e musiche dal vivo di Giuseppe Spedino Moffa, il cui successo dal debutto a Ferrazzano ha abbondantemente varcato i confini del centro-sud.

Il 10 maggio, fra le grandi attese, tocca a “Thanks for vaselina”,  ormai un cult entrato a gamba tesa nel processo di rinnovamento della drammaturgia italiana, che alterna picchi di tensione drammatica e momenti di coinvolgente ironia.

Infine, il 22 maggio, si chiude con “In viaggio con Peer Gynt”, interpretato da Eva Sabelli, Fabrizio Russo, Bianca Mastromonaco e la sorpresa della Riserva Moac, tratto dall’opera del drammaturgo e poeta norvegese Henrik Johan Ibsen.
 
Interessante conferenza giovedì 14 febbraio a Vasto Stampa E-mail
Scritto da Oscar De Lena   
11 febbraio 2019 N.S.di Lourdes
percorsi_antichi_di_Michele_Carroccia_x_sito
 
Rivediaaa...moli insieme...filmini girati dal nostro amico Nicola Mastrogiuseppe Stampa E-mail
Scritto da Oscar De Lena   
10 febbraio 2019 S.Arnaldo
Mercatino delle pulci e del libro usato -
  12 dicembre 2015 San Giacomo degli Schiavoni
Il 12 dicembre 2015 in piazza Roma a San Giacomo degli Schiavoni,  il Comune organizzò il mercatino delle pulci e del libro usato.
Interviste di Angela Bracone.
Riprese e montaggio di Nicola Mastrogiuseppe.
 
L’associazione diocesana ‘Pietrangolare’ alla Bit con il progetto Explace Molise Stampa E-mail
Scritto da Oscar De Lena   
9 febbraio 2019 S.Apollonia
Ci sarà anche l‘associazione Pietrangolare della Diocesi di Termoli-Larino alla Borsa Internazionale del Turismo in programma dal 10 al 12 febbraio a Milano.
Alla Bit l’associazione culturale diocesana avrà modo di presentare, all’interno dello stand del Molise allestito dall’Azienda autonoma di soggiorno e turismo di Termoli, una proposta innovativa – il progetto Explace – che mette insieme i princìpi di Pietrangolare e dell’associazione culturale Educult con l’obiettivo di condividere la promozione del territorio e favorire la scoperta del patrimonio storico artistico e culturale offrendo anche nuovi modi di viaggiare nel settore del turismo religioso.

Peraltro, due delle “virtù” scelte dagli organizzatori per promuovere il Molise alla Bit fanno riferimento ad altrettante opere presenti sul territorio della Diocesi: la “Spiritualità” con
l’Annunciazione di Montorio nei Frentani (già esposta anche all’Expo di Milano) e il “Mare” con il dettaglio della Sirena presente nei mosaici pavimentali della Cattedrale di Termoli.
Il progetto Explace rientra tra gli obiettivi dell’associazione Pietrangolare, ovvero “la necessità di conoscenza tecnico artistica, storica del patrimonio della Diocesi di Termoli-Larino ma anche alla necessità di offrire un servizio più puntuale ai turisti e pellegrini che si troveranno a visitare il patrimonio ecclesiastico, storico e culturale del nostro territorio”.

Per ulteriori informazioni: www.pietrangolare.it
estratto dal sito Primonumero
 
Domani presentazione di un libro dedicato al Molise alla Casa del Libro Stampa E-mail
Scritto da Oscar De Lena   
8 febbraio 2019 S.Girolamo

presentazione_libro_il_fragile_tesoro_del_Molise_x_sito

 
Interessante convegno domani pomeriggio a Termoli Stampa E-mail
Scritto da Oscar De Lena   
7 febbraio 2019 S.Teodoro
convegno_sulla_prevenzione_x_sito
 
Elezioni Europee Stampa E-mail
Scritto da Oscar De Lena   
6 febbraio 2019 S.Paolo Miki

elezione_europee_titolo_x_sito

Per leggere tutto il contenuto della comunicazione collegati con il sito del Comune di San Giacomo o clicca qui
 
Oggi andiamo a visitare con questo filmino il sito archeologicio di Pietrabbondante Stampa E-mail
Scritto da Oscar De Lena   
5 febbraio 2019 S.Agata
Nel sito di Pietrabbondante su un declivio a mille metri d’altezza, si trovano gli imponenti resti archeologici di un singolare e maestoso santuario frequentato tra il IV e il I sec. a. C., prima della annessione del Sannio da parte di Roma. I recenti scavi hanno contribuito a definire ulteriormente i caratteri culturali, le forme religiose e istituzionali dei Sanniti, che qui avevano un centro spirituale e politico. Gli archeologi Palma D'Amico, Sara Polvere, Roberto Mazzeo, Agnese Mrosek, Annalisa Citoni, Natalia Viscardi, Pietro Cerudelli, Daniele Deidda, Sara Catalano, Magdy Tawfik, Letizia Mormile hanno ultimato per l'anno 2017 gli scavi nel sito archeologico di Pietrabbondante coordinati dal prof. Adriano La Regina. L'Archeoclub di Termoli ha contribuito alla raccolta fondi per attivare tale iniziativa. Questo filmato mostra l'avanzamento degli scavi in modo particolare di quelli effettuati negli anni passati.
Buona visione
 
220 anni fa venivano fucilati a Termoli i fratelli Brigida Stampa E-mail
Scritto da Oscar De Lena   
4 febbraio 2019 S.Gilberto
Oscar_con_il_libro_sui_F.lli_Brigida-rid_x_sito
Era il 3 febbraio del 1799 quando, in una fredda giornata d’inverno, un’orda di circa 300 persone
provenienti in modo particolare da Portocannone, Campomarino e San Giacomo organizzati dal Cardinale
Ruffo e guidati da Lazzaro Campofreda anche lui di Portocannone, convinsero i residenti del Borgo
Antico tramite un traditore, a far aprire le porte e giunti in Cattedrale dove i due fratelli Brigida,
Basso Maria di 24 anni e Federico di solo 22 anni, si erano nascosti, traditi ancora una volta, da un
sorvegliante della chiesa, furono catturati. Erano rientrati a Termoli solo da qualche giorno, dopo aver trascorso 4 anni della loro giovinezza nelle tetre carceri della Vicaria di Napoli.
Mezzo denudati, derisi e frustati, insieme ad altre persone di Termoli e di paesi vicini furono condotti in largo Crocetta, nella zona dove oggi sorge la chiesa di S. Timoteo e, sotto la Torre del Mulino ancora esistente, ma non più visibile da parte delle persone perché circondata da palazzi, furono fucilati.
Per ricordare questi eroici fratelli e la loro mamma Maria Concetta Quici che, non volle vendetta per quanto accaduto, tant’è che fu definita “la Cornelia termolese”  il presidente dell’Archeoclub di Termoli, Oscar De Lena, ha scritto un piccolo libro per onorare la memoria di questi due eroici fratelli che, per aver abbracciato le idee del giacobinismo: “Liberté, Égalité, Fraternité” pagarono con la loro vita per l’affermazione degli ideali in cui credevano. Purtroppo tra le altre persone uccise ce ne fu anche una ammazzata nelle campagne di San Giacomo....
Il libro, già disponibile, sarà presentato ufficialmente fra qualche giorno.
 
Il canto del San Sebastiano 2019 per le case di San Giacomo Stampa E-mail
Scritto da Oscar De Lena   
3 febbraio 2019 S.Biagio

Oggi, grazie all'amico Nicola Mastrogiuseppe, che registra con la sua telecamera tutti gli avvenimenti che riguardano il nostro pese, vi proponiamo il Canto di San Sebastiano tenutosi il 19 gennaio scorso a San Giacomo degli Schiavoni (CB).

"Aprite le porte e fateci entrare".

Un gruppo di amici, armati di fisarmoniche, patapum, cariole e ricciatelle,  hanno portato nelle case dei cittadini sangiacomesi il canto del San Sebastiano e del Sant'Antonio Abate.

Riprese di Nicola Mastrogiuseppe. Montaggio di Antonio e Anita De Lena.

Un plauso a tutti gli organizzatori per aver coinvolto "le giovanissime leve di San Giacomo" che, fra qualche anno, potranno proseguire questa bella tradizione ereditata dai nostri genitori e nonni e che non dobbiamo far morire perchè fa parte delle radici del nostro territorio.

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 5 di 438