Menu Principale

Votaci nella top 100

San Giacomo degli Schiavoni
Corso di formazione aiuto cuoco a Termoli Stampa E-mail
Scritto da Oscar De Lena   
21 luglio 2020  S.Lorenzo da Brindisi
cavatelli-con-i-funghi
Gruppo Terminus e Nicola Vizzarri insieme per la formazione di qualità nel settore enogastronomico molisano
TERMOLI – Tra le scelte professionali del momento, l’attività in cucina è sicuramente una di quelle con maggiori sbocchi lavorativi, visto il grande successo, anche mediatico, che cuochi e chef riscuotono verso il grande pubblico; a ciò aggiungiamo che tutte le ipotesi di ripresa economica per il Paese prevedono il ritorno della gente nei ristoranti e in tutti i luoghi dediti alla cucina e all’alimentazione, perché grande è la voglia di riprendere le abitudini precedenti al periodo del lockdown.
Con un occhio sempre rivolto verso il lavoro e la formazione professionale, il Gruppo Terminus, attraverso Terminus Formazione, ente accreditato dalla Regione Molise, ha organizzato il I° Corso di qualifica Aiuto Cuoco che partirà mercoledì mattina alle ore 9 presso la sede di Termoli di Terminus in via Asia 3/v nei pressi della piscina comunale . 18 studenti sono stati selezionati per poter partecipare a questa importante esperienza formativa al termine della quale, dopo il superamento dell’esame finale, sarà rilasciata la corrispondente qualifica professionale. L’idea è nata dall’incontro tra l’azienda molisana e il noto chef Nicola Vizzarri, che si è immediatamente reso disponibile per l’organizzazione e la programmazione del corso, curandone la struttura fin nei minimi particolari e mettendo a disposizione la sua alta professionalità, riconosciuta anche a livello internazionale.
Il corso Aiuto Cuoco, attraverso un percorso teorico e pratico, si rivolge a coloro che intendono intraprendere una carriera professionale, per svolgere un’attività lavorativa che garantisce ampi margini di crescita e buone opportunità occupazionali e che fornirà loro le basi per inserirsi con successo all’interno di qualificate strutture ristorative. Ci saranno lezioni in aula e molte ore di pratica, sotto l’occhio vigile dello chef Vizzarri per arrivare ad avere una preparazione completa di tutti gli aspetti, teorici e pratici, di questa bella professione.
Il progetto ha incontrato anche il gradimento della Regione Molise ed è stato finanziato nell’ambito del nuovo catalogo di offerta formativa regionale. Un plauso in questo senso va all’assessore alla formazione professionale Roberto Di Baggio e al presidente Donato Toma che sono riusciti a sbloccare, dopo quasi un decennio di assoluta inerzia, la formazione finanziata della Regione Molise selezionando corsi il più possibile utili per l’avvio di concreti percorsi lavorativi.
Il corso per aiuto cuoco non sarà l’unica iniziativa di settore per il Gruppo Terrminus, ma vuole essere la base di partenza per la creazione di una scuola di formazione di qualità nel settore dell’enogastronomia, nella certezza di poter creare una filiera del bello e del buono in grado di assicurare qualità della vita e lavoro ai molisani.
Gruppo Terminus e Nicola Vizzarri insieme per la formazione di qualità nel settore enogastronomico molisanoTERMOLI – Tra le scelte professionali del momento, l’attività in cucina è sicuramente una di quelle con maggiori sbocchi lavorativi, visto il grande successo, anche mediatico, che cuochi e chef riscuotono verso il grande pubblico; a ciò aggiungiamo che tutte le ipotesi di ripresa economica per il Paese prevedono il ritorno della gente nei ristoranti e in tutti i luoghi dediti alla cucina e all’alimentazione, perché grande è la voglia di riprendere le abitudini precedenti al periodo del lockdown.Con un occhio sempre rivolto verso il lavoro e la formazione professionale, il Gruppo Terminus, attraverso Terminus Formazione, ente accreditato dalla Regione Molise, ha organizzato il I° Corso di qualifica Aiuto Cuoco che partirà mercoledì mattina alle ore 9 presso la sede di Termoli di Terminus in via Asia 3/v nei pressi della piscina comunale . 18 studenti sono stati selezionati per poter partecipare a questa importante esperienza formativa al termine della quale, dopo il superamento dell’esame finale, sarà rilasciata la corrispondente qualifica professionale. L’idea è nata dall’incontro tra l’azienda molisana e il noto chef Nicola Vizzarri, che si è immediatamente reso disponibile per l’organizzazione e la programmazione del corso, curandone la struttura fin nei minimi particolari e mettendo a disposizione la sua alta professionalità, riconosciuta anche a livello internazionale.Il corso Aiuto Cuoco, attraverso un percorso teorico e pratico, si rivolge a coloro che intendono intraprendere una carriera professionale, per svolgere un’attività lavorativa che garantisce ampi margini di crescita e buone opportunità occupazionali e che fornirà loro le basi per inserirsi con successo all’interno di qualificate strutture ristorative. Ci saranno lezioni in aula e molte ore di pratica, sotto l’occhio vigile dello chef Vizzarri per arrivare ad avere una preparazione completa di tutti gli aspetti, teorici e pratici, di questa bella professione.Il progetto ha incontrato anche il gradimento della Regione Molise ed è stato finanziato nell’ambito del nuovo catalogo di offerta formativa regionale. Un plauso in questo senso va all’assessore alla formazione professionale Roberto Di Baggio e al presidente Donato Toma che sono riusciti a sbloccare, dopo quasi un decennio di assoluta inerzia, la formazione finanziata della Regione Molise selezionando corsi il più possibile utili per l’avvio di concreti percorsi lavorativi.Il corso per aiuto cuoco non sarà l’unica iniziativa di settore per il Gruppo Terrminus, ma vuole essere la base di partenza per la creazione di una scuola di formazione di qualità nel settore dell’enogastronomia, nella certezza di poter creare una filiera del bello e del buono in grado di assicurare qualità della vita e lavoro ai molisani.
 
Estate termolese in sottotono causa coronavirus Stampa E-mail
Scritto da Oscar De Lena   
20 agosto 2020 S.Elia Profeta
estate_5
L'Estate Termolese, causa coronavirus, avrà solo pochi spettacoli al Teatro Verde dove i posti a sedere saranno ridotti drasticamente.
I primi nomi che si fanno sono: Nathalie Caldonazzo, i comici di Made in Sud e il cantautore Andrea Sannino saranno fra i protagonisti degli spettacoli delle prossime settimane. Assegnata la gestione del Teatro Verde alla Frentania Teatri: la capienza sarà ridotta e si darà spazio anche ad altre iniziative: poesia, incontri culturali e musica che si alterneranno agli spettacoli teatrali che si svolgeranno nel mese di agosto.
 
Programma delle prossime festività di San Basso a Termoli Stampa E-mail
Scritto da Oscar De Lena   
19 luglio 2020 S.Arsenio
Clicca sulla locandina per ingrandirla
festa_di_san_basso_2020
 
Sono aperte le iscrizioni per "Sei giorni sul tratturo" con App Agatos Stampa E-mail
Scritto da Oscar De Lena   
18 luglio 2020 S.Federico
tratturo_castropignano
E' importante, per questioni organizzative, comunicare da ora la partecipazione all'attività... sia se partecipate a tutta l'attività, a singole o ad alcune tappe...
SONO APERTE LE ISCRIZIONI!
Sei giorni sul tratturo con App Agatos
Un affascinante percorso a piedi sulle vie della transumanza. Percorreremo integralmente i tratturi Sant’Andrea-Biferno e Ateleta Biferno, dal Pozzo di Sant’Andrea, in territorio di San Giuliano di Puglia, in Molise, al territorio di Ateleta in Abruzzo*, saremo immersi nelle storie, nella storia, nell’arte, nei sapori, nella Natura, nei suoni di una terra affascinante.
16 agosto
I tappa, dal pozzo di Sant’Andrea all’area del Cigno agro di Ururi.
Pausa ristoro al sacco presso la fonte Saraca di Rotello
Arrivo da D’Uva, cena. In serata visita del centro storico medioevale di Larino. Per chi ne avrà bisogno, pernottamento a Larino.
17 Agosto
II tappa dall’agriturismo D’Uva fino al Biferno e fine percorso sul Sant’Andrea-Biferno. Continuazione dal Biferno fino a Santa Giusta di Palata con la prima parte sull’Ateleta-Biferno. Pranzo al sacco presso Santa Giusta di Palata. Il ritorno in bus a Larino per cena e pernottamento. Pausa colazione presso prodotti di un’ azienda di Larino.
18 agosto
Da Santa Giusta di Palata fino alla fattoria il Giardino dei Ciliegi. Pranzo al sacco presso bivio di San Felice. Pernottamento in strutture della zona
19 agosto
Pausa riposo con visita libera dell’area.Magari per immergersi nel blu del Mare Adriatico...
Per alcuni c’è la possibilità di un’ulteriore tappa a piedi sull’Ateleta-Biferno dal Trigno a Torrebruna
20 agosto
Trasferimento a Torrebruna. Da Torrebruna a Castiglione Messer Marino. Pernottamento presso Castiglione Messer Marino.
21 agosto
Da Castiglione Messer Marino al ristorante “ Lo Scamorzaro” e pranzo.
In auto, trasferimento a Pescopennataro, visita del Santuario della Madonna in Saletta di Castel del Giudice e di Ateleta. Rientro in albergo e cena. Ritorno alle proprie abitazioni
Nelle varie tappe sarà possibile degustare prodotti enogastronomici dell’area
Per chi viene da regioni molto distanti c’è la possibilità di pernottare il 15 agosto e di prolungare la presenza con un ulteriore pernotto il 21 agosto.
E’ possibile partecipare anche alle singole tappe iscrivendosi e contribuendo al pagamento delle spese organizzative
Per maggiori dettagli risponderemo privatamente agli interessati
*Non arriveremo a Pietra Cernaia, ma fino al paese abruzzese
 
V^ Olimpiade Sangiacomese - 30 luglio 2014 San Giacomo degli Schiavoni Stampa E-mail
Scritto da Oscar De Lena   
17 luglio 2020 S.Alessio
Rivediamo insieme questo filmino documentato dal nostro amico Nicola Mastrogiuseppe

30 luglio 2014 San Giacomo degli Schiavoni (CB).
La Parrocchia "SS. Rosario" con il patrocino del Comune organizza la V^ Olimpiade Sangiacomese. Ore 20:30 piazza Roma giochi e divertimento.
I ringraziamenti e il saluto del parroco don Timoteo Limongi.
Riprese e montaggio di Nicola Mastrogiuseppe.

 
La fontana di piazza Sant’Antonio di Termoli ...conosciamo la sua storia Stampa E-mail
Scritto da Oscar De Lena   
16 luglio 2020 B.V. Del Carmelo 

La fontana di piazza Sant’Antonio...conosciamo la sua storia

Come risulta dall’incisione presente su di essa, la fontana di Piazza S.Antonio è stata realizzata nel 1949 dallo scultore Renato Beretta, docente di Ornato all’Accademia di Belle Arti di Carrara, apprezzato come artista ed ideatore di vari complessi munumentali eseguiti in collaborazione con scultori quali Leonardo Bistolfi, Ettore Ximenes e Carlo Fontana nel laboratorio di “architettura ed ornato” di Carrara,ereditato dal padre Giovanni (che l’aveva fondato nel 1905.La fontana è composta da due blocchi di marmo bianco “statuario”. Nel primo blocco, quello sottostante, sono presenti bassorilievi raffiguranti quattro pesci, una rana, un polpo, un mollusco. Il secondo blocco vede stagliarsi, imponente, la figura di un giovane che trattiene quattro lunghi pesci dalla grossa testa. Dalla bocca della rana, del polpo e dei pesci escono dodici zampilli, dei quali, il più grande e diretto verso l’alto, esce dalla bocca del pesce tenuto in braccio dal giovane.L’acquisto della fontana fu deliberato con atto di Consiglio Comunale del 29 marzo 1949, sindaco il prof. Armando Di Bitonto, prevedendo una spesa di lire 1.500.000.
.La fontana è posizionata nel punto della piazza in cui in precedenza si trovava una grossa sfera di pietra del diametro di circa due metri.
clicca sulla foto per ingrandirla

Foto_Piazza_SantAntonio_prima_del_1949_e_dopo_x_fb2
 
Sospensione flusso idrico in mattinata a San Giacomo Stampa E-mail
Scritto da Oscar De Lena   
15 luglio 2020 S.Bonaventura
rubinetto2
sospensione_flusso_acqua
 
App per il cellulare QUANTISIAMO A TERMOLI Stampa E-mail
Scritto da Oscar De Lena   
14 luglio 2020 S.Camillo De Lellis
divertimento_al_mare
Spiagge libere, debutta l’app anti assembramenti. E compaiono i primi ‘bollini rossi’
Da sabato 11 luglio, è scattato il giorno di esordio dell'applicazione per smartphone QuantiSiamo, presentata ieri a Termoli. 
La tecnologia che aiuta il relax. L'applicazione per smartphone QuantiSiamo, ideata a Termoli è stata studiata per evitare assembramenti di sorta nelle spiagge libere.
Molti rinunciano alle comodità offerte dagli stabilimenti balneari proprio per stare alla larga da ‘vicini’ un po’ troppo invadenti o rumorosi. Ma la spiaggia ‘free’ non sempre garantisce il risultato.
Se per la ‘giusta distanza’ quest’anno sono venuti in soccorso i pali di distanziamento, quelli vicino ai quali andrebbe piantato uno – e uno solo – ombrellone, per il ‘posto al sole’ da scegliere tra gli spazi di arenile libero a Termoli quest’estate ci pensa l’app QuantiSiamo.
Dieci i tratti di spiaggia mappati dall’applicazione – si tratta infatti solo di quelle attrezzate in base alle norme per evitare il contagio da Covid-19 -, contrassegnati da un numero progressivo. La parte da leone la fa il lungomare nord Cristoforo Colombo, con spiagge che vanno dal numero 1 (sotto le mura del Castello Svevo) al numero 8 (tratto che precede la Torretta Saracena). Due sole invece le spiagge considerate per il lungomare di Rio Vivo.
 
per le vostre vacanze estive vi aspettiamo tutti a Termoli Stampa E-mail
Scritto da Oscar De Lena   
13 luglio 2020 S.Enrico
Termoli-il_borgo
Le vacanze estive sono iniziate...se non avete ancora deciso dove trascorrerle, venite qui da noi a Termoli, mare azzurro e trasparente, spiaggia dorata, e piatti della cucina locale a chilometro zero.Vi aspettiamo.
E intanto guardate questo video da me realizzato qualche anno fa.
Oscar De Lena
Presidente Archeoclub Termoli 

clicca qui sotto...e buona visione

https://www.youtube.com/watch?v=04yU3pErICc

 
Martedì 14 luglio Consiglio Comunale Stampa E-mail
Scritto da Oscar De Lena   
11 luglio 2020 S.Benedetto 

consiglio_comunale_11lug_x_sito_rid
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 3 di 494